A San Giorgio a Cremano (Na), “Ricomincio dai libri”

Prima fiera del libro della provincia napoletana, dal 20 al 21 settembre

ricomincio dai libriSoltanto tre parole, “Ricomincio dai libri”. Questo il nome scelto per la prima fiera del libro mai realizzata nella provincia napoletana e che il Comune di San Giorgio a Cremano ha entusiasticamente deciso di ospitare. L’evento – ideato e organizzato grazie al connubio tra le associazioni Arenadiana, La bottega delle parole e Librincircolo, in collaborazione con il Forum delle Associazioni e con il Comune stesso – si terrà il 20 e il 21 settembre presso i locali dell’ex fonderia di Villa Bruno. Sono invitati a prendervi parte tutte le case editrici, i singoli autori e le associazioni culturali che ne abbiano interesse. I bandi, scaricabili dal sito www.ricominciodailibri.it, sono aperti.

La due giorni letteraria è, già dalla sua intitolazione, manifestamente dedicata a Massimo Troisi, al cui celeberrimo film “Ricomincio da tre” gli organizzatori dell’evento si sono liberamente ispirati. Doveroso, a venti anni esatti dalla sua tragica scomparsa, l’omaggio all’indimenticato attore, sceneggiatore, regista e comico napoletano, il quale proprio nella cittadina all’ombra del Vesuvio ha conosciuto i suoi natali. La stessa sede della rassegna editoriale sorge, di fatti, a pochi passi dalla piazza a lui intitolata, Piazza Massimo Troisi.

Lo scopo della fiera, però, va oltre il ricordo di uno dei personaggi che meglio hanno saputo interpretare le capacità espressive del suo popolo, il cui estro sembra ormai essersi perduto in un totale senso di abbandono e di crisi fattosi ormai viscerale. “Ricomincio dai libri” è il tentativo, responsabile e coraggioso, di dimostrare che il genio non si è perso, è solo soffocato dal silenzio troppo rumoroso dell’ignoranza. Gli organizzatori hanno, così, deciso di dare voce a chi ancora crede nella cultura, tanto da averne fatto il proprio motivo di lavoro e di vita. È proprio per questa ragione che, contrariamente a quanto avviene nei più tradizionali appuntamenti editoriali, la fiera del libro di San Giorgio ha deciso di dare spazio non solo alle case editrici, ma anche ai singoli autori – troppo spesso penalizzati dalle leggi sempre più selettive del mercato librario – e alle numerose associazioni culturali attive sul territorio e sempre alla ricerca di ambiti attraverso cui lanciare le proprie iniziative. Tutti i partecipanti potranno, dunque, godere della concessione di spazi personali, da gestire in assoluta autonomia.

Arenadiana, La bottega delle parole (entrambe locate proprio a San Giorgio) e Librincircolo (associazione napoletana), però, sono molto attenti anche a tutti coloro che non vivono di cultura e di libri, ma per la cultura e per i libri. L’ingresso in fiera, infatti, sarà totalmente gratuito in ambo i giorni, perché il pubblico degli appassionati e dei lettori è l’unica risorsa davvero inesauribile per un mondo il cui respiro rischia di farsi sempre più affannoso. D’altronde questa è la filosofia di fondo che accomuna le tre associazioni culturali: vivere insieme la propria passione per la scrittura e per i sentimenti e le emozioni che essa riesce a trasmettere, che sia in un’arena, in una bottega o in un circolo, concreto o virtuale che sia.

Per info e contatti:

info@ricominciodailibri.it

Leggi anche: Al via la selezione di scrittori emergenti per la seconda edizione del Premio Letterario NapoliTime

Lascia un commento