Napoli: chiesto il rinvio a giudizio per il vicesindaco Sodano e l’ex assessore Tommasielli

Falso, abuso e truffa, l’accusa. Il gip deve ora fissare la data dell’udienza preliminare

palazzo-san-giacomoNapoli, 25 giugno – Falso e abuso d’ufficio per una consulenza alla docente dell’università di Bergamo Maria Cristina Roscia. E’ quanto viene contestato al vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano, dalla Procura della Repubblica che ha chiesto oggi il rinvio a giudizio del braccio destro di De Magistris nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte irregolarità negli affari del comune.

Stessa sorte per Pina Tommasielli, ex assessore comunale allo Sport. A Tommasielli vengono addebitati la truffa per la cancellazione di alcune multe fatte al cognato e il peculato per l’assegnazione a conoscenti di biglietti per lo stadio San Paolo. Ora tocca al gip fissare la data per l’udienza preliminare.

 

Lascia un commento