Sbarcati a Salerno 1044 migranti soccorsi nel canale di Sicilia

De Luca: “Lasciamo da parte la politica politicante. È un dovere assoluto di umanità accogliere questa gente”

salernoSalerno, 1 luglio – Nel porto di Salerno è attraccata questa mattina la nave rifornitrice Etna della Marina Militare italiana con a bordo 1044 migranti, tra cui un centinaio di bambini, soccorsi nel canale di Sicilia. A controllare le operazioni di sbarco e i controlli sanitari circa 300 uomini della Polizia di Stato, Esercito, Carabinieri, Protezione Civile e Capitaneria di Porto. I primi a sbarcare sono stati gli 85 immigrati affetti da scabbia, equipaggiati con mascherine e tute protettive e trasferiti nelle strutture regionali per le dovute cure mediche.

Dopo i controlli sanitari che impegneranno il personale per diverse ore, gli immigrati verranno trasferiti a bordo di alcuni pullman per raggiungere le province campane, quelle del Lazio, dell’Umbria e del Molise. Circa 250 persone verranno invece accolte nei centri appositi del salernitano.

Il Prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, si è subito dichiarata soddisfatta dell’operazione: “Sono fiera ed orgogliosa di prestare servizio in questo territorio. Ho visto da parte degli amministratori del Salernitano una grande solidarietà, il valore più alto che ha questo territorio”.

Dello stesso avviso anche il sindaco De Luca, il quale ha affermato: “Lasciamo da parte la politica politicante, soprattutto quando di fronte hai gli occhi sgranati di bambini disperati. È un dovere assoluto di umanità accogliere questa gente. È il momento di passare dalla chiacchiere ai fatti, l’Italia da sola non regge più” riferendosi chiaramente al necessario impegno nella questione da parte dell’Unione Europea.

FOTO: tratta da ilmattino.it

 

Lascia un commento

2 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.