DiversaMente, il documentario di chi vuole vivere d’amore, passione e libertà

DiversaMente: la Mente Diversa di chi rompe con le convenzioni.

diversamenteNapoli, 3 luglio – Presentato ieri sera, alle 20, presso l’Istituto Français (Palazzo Gurenoble) di Napoli, il documentario su chi ha scelto per sé una “vita da outsider”.

Gli autori Massimiliano Marucci e Marco Gentile sono stati artisticamente supportati da Peppe Lanzetta. A capo della direzione Lorenzo Marinelli, con lo stesso Lanzetta. Musiche di Stefano Stabile & Max Rocco. Coordinamento tecnico- scientifico di Maria Savarese.

Rompere con il sistema: per vivere d’amore, passione e libertà. Decidono di dare una svolta alla propria esistenza, i protagonisti del documentario, e cambiare radicalmente la loro vita. Sgusciare dalla maschera creata dalla società non è un’impresa facile. Richiede coraggio ed audacia. Bisogna rimettersi in gioco e voltare le spalle a tutto ciò che si è costruito, per cercare la felicità nei propri ideali. Cristiano, Martha e Antonio, però, dimostrano fino a che punto il motto “volere è potere” possa corrispondere alla realtà.

Cristiano, scalatore veneto, lascia Venezia e i suoi tumulti, amici e famiglia, per inseguire il suo grande sogno: vivere a contatto con la natura. Costruisce personalmente  “La Selva”, angolo di paradiso a strapiombo sul mare di Positano. Qui vive e lavora con la sua compagna Martha e i suoi due figli.

Martha, ballerina e compagna di Cristiano, si nutre quotidianamente di danza nel loro rifugio eco-sostenibile.

Antonio, “moderno guerriero della Fede”, ha costruito personalmente una chiesa a Pratella (Caserta).  Mensilmente vi celebra la Santa Messa. Nel documentario spiega anche i motivi che lo hanno spinto a tale svolta.

Alle voci dei protagonisti si è aggiunta quella di Franco Battiato, che, con saggezza, ha commentato le loro storie.

Lascia un commento

uno × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.