Coppa America: due giorni di Regate in meno ed una ZTL sproporzionata a Chiaia.

La Vuitton’s Cup perde ancora un altro “pezzo”. Inizialmente erano previsti sette giorni di pre-regate a Napoli, ma ora saranno soltanto cinque. L’evento sportivo comincerà mercoledì 11 aprile e non nel week-end pasquale. Sono stati cancellati dal programma sportivo due giorni di gare, il 7 e 8 aprile. In questi due giorni sono previsti soltanto gli allenamenti dei catamarani in acqua.

Si attende un comunicato ufficiale dal Comune. Il motivo ancora non è chiaro ma si pensa che il ritardo sia dovuto per motivi inerenti a problemi organizzativi. Comunque i Team saranno tutti presenti nei due giorni di Pasqua, quindi ci sarà la cerimonia di apertura. Questo per evitare un ulteriore aggravio per tutto il settore turistico già pronto con prenotazioni alberghiere e ristorazioni. Nel frattempo si attende per martedì prossimo, il comunicato ufficiale.

Lo spettacolo e l’arrivo dei turisti non subiranno ritardi. Il villaggio e tutta l’area di Chiaia sarà disponibile al pubblico nei giorni pasquali per assistere agli allenamenti. La prima regata partirà con quattro giorni di ritardo, come ha comunicato l’ Acea che ha sorpreso persino il sindaco Luigi De Magistris.

Intanto sono state fatte le prove per la ZTL: tutta la zona di Chiaia sarà chiusa al traffico per un mese. Durante le prove è stato impiegato uno schieramento di 400 agenti di polizia municipale che ha piantonato la zona della Coppa America.

Intanto il sindacato del Sulpm non è d’accordo. In un comunicato pubblicato venerdì 23 marzo sul Mattino di Napoli rende noto il proprio dissenso: “Tutto il sindacato denuncia alle Istituzioni Cittadine, ed all’opinione pubblica l’assurda situazione che si sta verificando in questi giorni con l’istituzione della Ztl del quartiere Chiaia, per la Coppa America di vela. Nella sola giornata di oggi, per una sorta di “prova generale” sono stati distaccati ben 400 operatori dalle altre zone della città, con il conseguente svuotamento delle Unità Operative dei quartieri periferici, a tutto svantaggio della cittadinanza, che si è ritrovata di fatto priva del servizio di Polizia Municipale.”

Il sindacato Sulmp paventa un blitz illegale. Chiunque, in quei giorni di regate, potrebbe agire in modo illegale e commettere irregolarità in altre zone cittadine: “Se questo sarà per un mese intero, allora avranno gioco facile tutte le illegalità e le irregolarità che negli ultimi anni la Polizia Municipale di Napoli ha fronteggiato e sconfitto con una assidua e attiva presenza sul territorio; una ulteriore mortificazione professionale per gli operatori, che con grande senso civico, ed attaccamento all’istituzione cittadina, stanno sopperendo alla mancanza di divise, radio, benzina per le auto, carta, ecc.”

Inoltre critica aspramente tutta l’organizzazione amministrativa in merito alla viabilità: “E’ una Ztl dalle dimensioni davvero sproporzionate e con orari di chiusura al limite della vivibilità per i residenti e per tutte le attività che gravitano nella zona. Non era forse più sensato concordare un intervento con chi conosce la viabilità ed il territorio? Forse si sarebbe compreso che la chiusura di un’area più limitata avrebbe arrecato minor danni alla città e consentito nelle giornate di gara una maggiore presenza di spettatori.”

Questo è il pesante allarme lanciato dal sindacato dei vigili urbani.  “Non è certamente aumentando il numero di operatori di Polizia Municipale che si risolvono i problemi di traffico in corrispondenza di una Ztl, ma è solo rivedendo il numero delle arterie aperte ed il piano nella sua interezza che si può rimediare a questo disastro annunciato. Invitiamo pertanto il Sindaco di Napoli, ad un immediato ed autorevole intervento, in quanto con qualche correttivo si può evitare una tragedia per l’intera cittadinanza.”

Mentre l’opinione pubblica si spacca: la Coppa America perde sempre più pezzi lasciando stupiti operatori e cittadini. Persino il Sindaco De Magistris sembra poco attento alle critiche mosse inizialmente dagli ambientalisti, dai sindacati e da tutta la cittadinanza che attende risposte concrete dalle istituzioni.

One thought on “Coppa America: due giorni di Regate in meno ed una ZTL sproporzionata a Chiaia.

  1. Bhe,tagliare subito 2 gg di regate (ne disconosco i motivi sarei felice di conoscerli)non è un bel inizio.Tuttavia non fasciamoci la testa prima ancora di partire,pensando a quel che potrebbe accadere in altri quartieri della città riguardo ad azioni criminose…la polizia municipale ha quale menzione principale quella di regolare l’ordine urbano in primis viabilità,per tutto il resto c’è sempre la polizia e l’arma dei carabinieri,ai quali in questi giorni si potrebbe dare anche la possibilità di fare un pò di straordinari..la coppa America deve essere un vantaggio per tutti.Sarò lieto di fare una passeggiata a via Caracciolo quindi la Domenica di Pasqua per ammirare i catamarani,speriamo nel bel tempo.Per quanto riguarda la zona ztl,nn vedo il problema,a mio avviso,tramite binocolo,lo spettacolo è molto più godibile dai punti alti della città,quali la collina di posillipo o anche la terrazza della floridiana al Vomero.Bene,confidando nelle regate,speriamo in una Napoli affollata di turisti e dai propri cittadini il giorno di pasquetta,favorendo così un pò di incassi al nostro comune e ai vari venditori,con la speranza che siano giorni di festa e belli incontri. 🙂 Grazie.

  2. Bhe,tagliare subito 2 gg di regate (ne disconosco i motivi sarei felice di conoscerli)non è un bel inizio.Tuttavia non fasciamoci la testa prima ancora di partire,pensando a quel che potrebbe accadere in altri quartieri della città riguardo ad azioni criminose…la polizia municipale ha quale menzione principale quella di regolare l’ordine urbano in primis viabilità,per tutto il resto c’è sempre la polizia e l’arma dei carabinieri,ai quali in questi giorni si potrebbe dare anche la possibilità di fare un pò di straordinari..la coppa America deve essere un vantaggio per tutti.Sarò lieto di fare una passeggiata a via Caracciolo quindi la Domenica di Pasqua per ammirare i catamarani,speriamo nel bel tempo.Per quanto riguarda la zona ztl,nn vedo il problema,a mio avviso,tramite binocolo,lo spettacolo è molto più godibile dai punti alti della città,quali la collina di posillipo o anche la terrazza della floridiana al Vomero.Bene,confidando nelle regate,speriamo in una Napoli affollata di turisti e dai propri cittadini il giorno di pasquetta,favorendo così un pò di incassi al nostro comune e ai vari venditori,con la speranza che siano giorni di festa e belli incontri. 🙂 Grazie.

Lascia un commento