L’acqua ed il suo potere magico di far tornare tutti bambini. Accade così per “A Chiena” di Campagna

Appuntamento con la “secchiata”, la “passeggiata” e la “chiena di mezzanotte”

chiena campagnaC’è un posto speciale in provincia di Salerno, protetto dai Monti Picentini tra i fiumi Tenza ed Atri. È Campagna, la città dell’acqua e la sua antichissima festa chiamata a “Chièna”. Qui, una volta l’anno, nei mesi di luglio ed agosto, l’acqua domina la scena e diventa la principale protagonista. Sotto l’ombra del Castello Gerione a partire dalla metà di luglio fino al 17 di agosto, in giorni ed orari prestabiliti, è tradizione deviare il corso del fiume Tenza affinché le sue fresche e pure acque invadano le strade dell’intero paese allagandole.

Un simbolismo istintivo che rimanda alla necessità antropologica dei riti della purificazione, alla invocazione per favorire la prosperità del paese ed alla fertilità dei suoi abitanti. L’elemento acqua coniugato e tradotto direttamente dall’istinto primigenio essendo composti noi di questo elemento al 70%.

Istintivamente una moltitudine di paesani e turisti, attratti da ogni dove, scorrazzano a piedi nudi e fradici da capo a piedi, danno sfogo al bambino che è dentro ognuno di noi. Opponendosi per gioco alla corrente che inesorabile corre verso valle e verso il “mare madre” per il rinnovo perpetuo del ciclo vitale.

Di origine antica ed imprecisata, questo evento folkloristico, forse unico al mondo, si ripete ogni anno ed ha il suo cloù durante il ferragosto campagnese. Originariamente sembra che venisse periodicamente effettuato per l’igiene delle strade, prive di fognature.

Alcuni invece, fanno risalire le sue origini al ‘600 per la necessità di ripulire la città dalla peste, chi semplicemente per ripulire il corso principale dagli escrementi degli animali da soma o da cortile durante il periodo estivo, quando le piogge sono più rare.

Quest’anno il programma è ricco e sono tantissimi gli appuntamenti a cui poter partecipare.
C’è la “secchiata”: ogni sabato pomeriggio dove in tenuta da spiaggia ci si scatena in un sabba di gavettoni reciproci e “vendette” per combattere la calura estiva, ridere di gusto e per fare un bagno rinfrescante.

C’è la “passeggiata”: la domenica mattina tutti in strada con i piedi in acqua lungo il corso principale della città.

Tutti sembrano ritornare bambini, tanti anche gli anziani che si trovano a passeggiare con l’acqua alle caviglie come fosse la cosa più gioiosa e naturale del mondo.

Infine, la “chiena di mezzanotte”: il 16 e il 17 agosto a mezzanotte in punto, migliaia di turisti, assistono increduli alla “allagata” della città per quella che è l’ultima “chiena” dell’anno.

Spettacoli musicali folkloristici e videoproiezioni in un ambiente quasi surreale, porta l’evento a raggiungere il culmine del suo fascino, suscitando emozioni dal profondo che resteranno indelebili. Il tutto con l’ulteriore e più recente vocazione dell’evento ecosostenibile.

Il CHIENA BUS, lo SPOGLIATOIO/GUARDAROBA ed il servizio NAVETTE nei due appuntamenti finali della CHIENA DI MEZZANOTTE sono gli utilissimi servizi offerti ai tanti turisti che affolleranno il paese.

Programma di AGOSTO

Sabato 2 ore 15:00 – ‘a Secchiata
Domenica 3 ore 12:00 – Passeggiata
Domenica 3 ore 15:00 – Guerra dei Colori
Sabato 9 ore 15:00 – ‘a Secchiata
Domenica 10 ore 12:00 – Passeggiata
Domenica 10 ore 15:00 – Chiena “Summer Cup”
Sabato 16 ore 24:00 – ‘A Chiena di Mezzanotte
Domenica 17 ore 24:00 – ‘A Chiena di Mezzanotte

n.b. la durata di ogni evento è di 60 minuti

Lascia un commento