Dal 7 agosto la Festa del Giglio di East Harlem a New York

Da Brusciano gli auguri alla Festa del Giglio di East Harlem a New York dove oltre 100 anni fa emigrarono tanti bruscianesi nella prima Little Italy d’America.

COMUNICATO STAMPA

festa-del-giglio-new-yorkDa giovedì 7 a domenica 10 agosto gli italoamericani di East Harlem a New York con la “Giglio Society” si ritroveranno fra Pleasant Avenue e la 115esima Strada a New York, nei pressi della “Our Lady of Saint Carmel Shrine Church”, la Chiesa della Madonna del Carmine, per festeggiare la tradizionale Festa dedicata a Sant’Antonio di Padova con la “Ballata del Giglio” importata in quel quartiere dagli emigranti bruscianesi che giunsero in America più di 100 anni in quella che era storicamente la prima Little Italy, con Gioacchino Vivolo pioniere del Giglio antoniano in America.

Nell’ultimo decennio si sono riscoperti i legami fra le Comunità di Brusciano e New York grazie ai contati stabiliti da chi quella dimensione antropologica ha seguito dal vivo e rilevato con osservazione partecipante come il sociologo, Antonio Castaldo, che è poi diventato il trait d’union fra le queste due realtà.

Dall’anno scorso il Giglio di East Harlem balla orgogliosamente con la veste prodotta a Brusciano, presso il laboratorio della lavorazione della cartapesta e di produzione di macchine da festa dell’Associazione non profit “Giglio della Gioventù”, per un impegno mantenuto del capo paranza Angelo Mocerino, del cofondatore Antonio Di Palma e dei progettisti ed esecutori dell’opera, Carmine Belfiore e Luigi Romano.

Il sociologo Antonio Castaldo invita “a riscontrare tali fatti all’indirizzo web del Daily News, mentre per chi volesse intraprendere una ricerca storica, la prima traccia nel panorama giornalistico americano della presenza del Giglio Bruscianese di East Harlem la si riscontra nell’articolo del “New York Times” del 4 settembre 1928 intitolato “Harlem Italians honor St. Anthony. Four-Days Celebration Reaches Climax With Procession of Tower Through Streets”. Questo prossimo fine settimana, da giovedì a domenica, 7-10 agosto 2014, continua dunque la tradizione del “Giglio Feast” in onore di Sant’Antonio di Padova, nel ricordo delle passate generazioni di bruscianesi giunte in America insieme alle masse di migranti provenienti dal Meridione d’Italia tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento.

Nel messaggio di scambio di auguri, inoltrato da Antonio Castaldo, l’Amministrazione Comunale di Brusciano, con le firme del Sindaco avvocato Giuseppe Romano e del Consigliere comunale Antonio Di Palma, ha espresso a nome di tutta Brusciano e delle Associazioni dei Gigli le augurali intenzioni istituzionali: “Nel comune orgoglio delle antiche radici della Festa del Giglio di Sant’Antonio in America, traslate dagli emigranti di Brusciano che vennero a vivere sulla East 106th Street ad East Harlem, New York, più di cento anni fa, vogliamo rinnovare il legame storico e culturale fra le nostre Comunità locali, e le nostre Feste dei Gigli, anche in nome delle fraterne relazioni fra l’Italia e gli Stati Uniti d’America“. Nella stessa lettera, richiamato il simbolico luogo di Piazza XI Settembre e considerata la generale situazione delle tante guerre persistenti in vari punti del pianeta Terra è stato invocato anche l’impegno a lavorare insieme per la Pace nel mondo “nel rispetto di ogni credo religioso che segna nelle differenze culturali la comune esperienza di uguali esseri umani”.

Il programma completo puoi trovarlo qui.

Lascia un commento