Ventinovesima giornata di serie A: continua il duello tra Milan e Juventus, risorge la Lazio.

Continua senza tregua il duello al vertice tra i rossoneri di Allegri ed i bianconeri di Antonio Conte; il Milan si impone sul proprio terreno battendo la Roma in rimonta, mentre la Juventus regola l’Inter nel posticipo domenicale offrendo una notevole prestazione.

Mezzo passo falso dell’Udinese, inchiodata sul pari dal Palermo e rimonta catanese in quel di Napoli dove dal 2-0 per i partenopei si arriva al 2-2 nel finale. Punto inutile del Cesena sul proprio campo contro il Parma e vittoria importante della Lazio in casa contro il Cagliari.

Ventiquattro reti messe a segno in questa giornata, analizziamo tutti gli incontri nel dettaglio.

Nel primo dei due anticipi di Sabato 24 Marzo, il Milan riesce a rimontare il vantaggio della Roma realizzato da Osvaldo nel primo tempo. Nella ripresa, supremazia casalinga e doppietta di Ibrahimovic che realizza un calcio di rigore e poi sul finire di gara mette a segno il gol del 2-1, permettendo alla propria squadra di mantenere la testa della classifica ed allungando nella classifica marcatori.

L’altro anticipo ha visto l’Udinese soffrire sul terreno del Palermo. Al “Barbera” l’incontro termina con il risultato di 1-1 ma è il Palermo a fare la partita. Passa in vantaggio la formazione rosanero con la realizzazione del solito Miccoli e poi, a pochi minuti dal termine della gara ci pensa Torje a raddrizzare le sorti del match, firmando l’1-1 finale.

Lunch match domenicale vittorioso per gli uomini di Stefano Colantuono; gli orobici nerazzurri, impongono il proprio gioco e liquidano il Bologna con due reti, realizzate nella ripresa da Gabbiadini e Tiribocchi.

Allo stadio “Manuzzi” di Cesena ha preso vita il derby di Romagna tra Cesena e Parma. Floccari porta in vantaggio i ducali ma ad inizio ripresa uno-due cesenate con Santana e Del Nero autori dei gol del momentaneo 2-1. Al 61° Paletta, realizza la rete del definitivo 2-2.

Pareggio per 1-1 tra Chievo Verona e Siena; passa in vantaggio la squadra di casa dopo appena dieci minuti, nella ripresa, al 51° il Siena perviene al pareggio con Destro.

Ricco di emozioni il pomeriggio dello stadio “Ferraris” di Genova, dove I grifoni ospitavano i viola della Fiorentina. Firma il vantaggio Belluschi per la squadra di casa dopo venti minuti, poi risposta viola con Montolivo e Natali che ribaltano il risultato. Al minuto 89°, ci pensa Palacio a siglare il gol del pareggio genoano.

Risorge la Lazio, proveniente da un periodo poco felice. La formazione capitolina, vince in casa contro il Cagliari realizzando il gol vittoria a due minuti dal termine di gare con Diakite. I laziali restano solitari al terzo posto in classifica.

Pareggio amaro per il Napoli di Walter Mazzarri, che sul proprio campo si lascia raggiungere dal Catania dopo essere passato in vantaggio per 2-0. Le marcature partenopee portano la firma di Dzemaili e Cavani, la reazione etnea si concretizza con le marcature di Spolli e Lanzafame.

Il Novara, ormai con un piede in serie cadetta conclude, in casa, la partita contro il Lecce a reti inviolate.

Nell’ultima partita della giornata, il match clou Juventus-Inter, si è vista la grande prestazione della squadra bianconera, che ha quasi sempre tenuto in mano il pallino del gioco. L’Inter non è riuscita a fermare il cammino juventino ed il risultato finale vede la formazione torinese prevalere con il risultato di 2-0. Le marcature, giunte nella ripresa, sono opera di Caceres e dell’inossidabile Alessandro Del Piero.

La classifica della massima serie vede sempre il Milan in testa con 63 punti, la Juventus segue a quattro lunghezze. Terzo posto in solitaria per la Lazio che raggiunge quota 51; Napoli ed Udinese occupano la quarta posizione, appaiate a 48 punti. Segue la Roma con 44 ed il Catania 42; Inter 41, Atalanta 37, Bologna, Palermo e Chievo Verona, punti 36; Cagliari e Genoa 34; Siena e Fiorentina 33; Parma 32, Lecce 27, Novara 24, chiude la graduatoria l’ormai retrocesso Cesena con 18 punti.

Nella classifica marcatori, comanda ancora lo svedese del Milan, Zlatan Ibrahimovic che raggiunge i 22 centri stagionali; seconda posizione per Di Natale (Udinese) e Cavani (Napoli) con 19 marcature; Denis (Atalanta) e Palacio (Genoa) a quota 15 gol, mentre Milito (Inter) segue con 14 centri. Klose (Lazio) resta fermo a 13, Miccoli (Palermo) raggiunge Jovetic (Fiorentina) a 12. Calaiò del Siena resta fermo ad 11 realizzazioni stagionali.

È lotta aperta per le posizioni utili in chiave europea; Lazio, Udinese e Napoli, si daranno battaglia fino alla fine per guadagnare la qualificazione ai preliminari di Champions League. In ottica Europa League, avanza la propria candidatura il Catania che insieme alla Roma di Luis Enrique può tentare di centrare la qualificazione.

Nel prossimo turno di serie A spicca il match Juventus-Napoli che si giocherà in notturna domenicale e di certo regalerà spettacolo ed emozioni.

Lascia un commento

17 − 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.