Morte di Simone Camilli: il rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa esprime vicinanza alla famiglia

L’Università Suor Orsola Benincasa e la Scuola di Giornalismo si stringono attorno alla famiglia Camilli

COMUNICATO STAMPA

dalessandro-rettore“La Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa” e l’intera Università si stringono attorno al direttore Pierluigi Camilli ed alla sua famiglia in un momento di dolore struggente per la scomparsa di un giovane appassionato che, come ben sapevano e come emerge dai racconti di queste ore, era veramente uno straordinario giornalista impegnato a girare il mondo per raccontare la verità anche più scomoda dei conflitti più difficili”.

Così Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa e condirettore, con Paolo Mieli, della Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa” commenta a caldo la tragica notizia della scomparsa a Gaza di Simone Camilli, figlio di Pierluigi Camilli, giornalista Rai di lungo corso e grande maestro della Scuola di Giornalismo del Suor Orsola, dove sin dalla sua fondazione, nel 2003, ha diretto dapprima il Laboratorio di giornalismo televisivo e poi l’intero comparto delle testate giornalistiche della Scuola.

“E’ veramente incredibile oltreché intollerabile – sottolinea d’Alessandro – che nel terzo millennio ci siano ancora luoghi della terra in cui si debba morire solo per fare il proprio mestiere. L’intera comunità internazionale ed il nostro Paese in particolare, oggi così gravemente colpito, dovrebbero spendersi sin da domani molto di più per provare finalmente a risolvere un conflitto come quello israelo-palestinese che ha fatto ormai negli anni fin troppe vittime innocenti”

Lascia un commento

5 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.