Matteo Renzi a Bagnoli. Firmato il protocollo d’intesa per ricostruire Città della Scienza: “Usciamo dalla cultura della rassegnazione”

Bagnoli e lo Science Center devono ripartire per ridare a Napoli un nuovo motore di sviluppo. Il Sindaco Luigi De Magistris: “E’ un giorno importante per la nostra città” [Video]

Matteo Renzi a CdSNapoli, 14 agosto – E’ cominciato da Bagnoli, e precisamente da Città della Scienza, il viaggio ferragostano del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al Sud. Appuntamento importante quello di questa mattina: alla presenza di tutti i rappresentanti istituzionali di Napoli e della Regione Campania, il Premier ha sottoscritto il protocollo d’intesa che darà il via alla ricostruzione di Città della Scienza ed alla bonifica dell’area di Bagnoli.

Non a caso si parte da Bagnoli e da Città della Scienza, dice Renzi, “Si parte dalla qualità umana e dagli ingegneri di questa terra”, perchè lo Science Center di Bagnoli andato distrutto in un incendio doloso di oltre un anno fa, non è solo un centro dove si fa cultura e cultura scientifica, ma volano di sviluppo di Napoli e dell’intero Mezzogiorno.

“Dobbiamo uscire dalla cultura della rassegnazione e della delega. La scommessa è non avere alibi e fare il punto su tutte le partite aperte dicendo al Mezzogiorno che non è il punto retrogrado del Paese ma un luogo nel quale”  si può fare innovazione e sviluppo.

Bagnoli e lo Science Center devono ripartire. Si può fare innovazione ed essere così motore di sviluppo. Questo il pensiero del Presidente del Consiglio. “Nel decreto Sblocca Italia metteremo norme ad hoc per Bagnoli, una delle realtà più belle del mondo, con buona pace di chi questa mattina fuori protesta perchè vorrebbe mantenere le cose così come stanno”. E un’esortazione: “Usciamo dalla cultura della rassegnazione” il Governo c’e’ e non scappa!

Ammette di aver seguito la vicenda del rogo del 4 marzo 2013, Matteo Renzi, e di aver apprezzato in particolare lo scatto di orgoglio spontaneo di un’intera cittadinanza: il FlashMob all’indomani del disastro. Migliaia di donne e uomini scesero in piazza per manifestare contro l’oblio: mamme con i loro bambini, giovani e studenti che all’indomani dello sciagurato incendio, si mobilitarono con un atto di orgoglio per battere la rassegnazione.

Città della Scienza verrà ricostruita, ora questa è una certezza. La nuova sede verrà indietreggiata rispetto a dov’era per lasciare spazio alla riqualificazione dell’arenile da mettere a disposizione della collettività. Ormai i soldi ci sono, ora anche la firma. 34 milioni di euro messi a disposizione del Governo e 27 milioni raccolti da Fondazione Idis-CdS. Nessun alibi.

Oggi a Bagnoli il Premier ha snocciolato alcuni problemi all’esame del Governo che riguardano Napoli e Bagnoli. E promette di venire in città ogni tre mesi per verificare lo stato di avanzamento dei lavori e dei programmi di spesa dei fondi europei. “Il 7 novembre quando ritornerò a Napoli dobbiamo fare un passo importante anche sul Porto. Sul tema ci sarà un passaggio fondamentale nello Sblocca Italia. Non possiamo permetterci che le navi vadano altrove”.

E ammonisce. Tutti però devono “fare la propria parte con convinzione e determinazione” per conquistare “la leadership in Europa”.

Presenti per la firma, il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, il vice presidente della Provincia, Ciro Alfano, e il presidente della Fondazione Idis, Vittorio Silvestrini.

Accompagnato dai ministri del Lavoro, Giuliano Poletti, dell’Ambiente, Gian Luca Galletti e dal sottosegretario alla Presidenza Graziano Delrio, Matteo Renzi ha fatto visita a Ponticelli, alla sede della KA4, l’azienda che produce elicotteri innovativi, i primi bimotori a 4 posti, diesel, con certificato di classe A. Ad accoglierlo. il presidente Stefano Caldoro, il sindaco Luigi de Magistris, l’ex sottosegretario all’Istruzione Marco Rossi Doria, il prefetto Franco Musolino e il presidente dell’azienda Dario Scalella.

Il Premier visiterà anche Reggio Calabria e Termini Imerese.

Commento estremamente positivo del Sindaco Luigi De Magistris, che si dichiara soddisfatto dal discorso di Renzi.

“E’ un giorno importante per la nostra città, – ha detto il Sindaco – ed ho anche apprezzato l’intervento del Presidente del Consiglio. Di prospettiva, di ottimismo, concreto. Ha riconosciuto il ruolo del Mezzogiorno, di Napoli, le cose buone che si stanno facendo a cominciare dalla metropolitana. Con questo spirito si va lontano.”

Queste le dichiarazioni del Sindaco Luigi De Magistris ai microfoni di NapoliTime.

Non sono mancate le contestazioni. Operai del Cub, ex Consorzio di Bacino, hanno occupato il cantiere del museo “Corpora” di Città della Scienza poco prima dell’arrivo del premier. Due di loro sono saliti su una gru del cantiere mentre ad attenderlo in strada alcuni manifestanti della Terra dei Fuochi e dagli attivisti per la spiaggia pubblica di Bagnoli.

Lascia un commento