Camorra: arrestato nel ragusano il boss Aldo Gionta

Latitante da due mesi, cercava di fuggire a Malta

GiontaPozzallo – Alle 20.10 di sabato 16 agosto, il blitz congiunto dei Carabinieri di Modica e di Torre Annunziata hanno permesso la cattura di Aldo Gionta, di anni 42, figlio del noto Valentino Gionta, fondatore del clan omonimo, attualmente detenuto al 41-bis.

Gionta era latitante da due mesi, e la cattura è avvenuta nel porto di Pozzallo, all’imbarco degli aliscafi per Malta, quando i carabinieri in borghese hanno atteso il controllo dei biglietti per far scattare l’operazione. Al momento della cattura, il boss è risultato in possesso di una carta di identità falsa e circa mille euro in contanti.

Era ricercato già da giugno dello scorso anno a causa di un provvedimento di fermo emesso dalla Dda di Napoli per associazione mafiosa.

Secondo gli investigatori, le intenzioni di Gionta prevedevano la fuga all’estero insieme a due donne e ad un uomo incensurati, ma tale posizione non è stata ancora sufficientemente vagliata per poter essere confermata. Aldo Gionta verrà ora trasferito al carcere di Ragusa.

FOTO: tratta da ilmattino.it

Lascia un commento

1 × 4 =