Equitalia: è record di rateizzazioni nel mese di luglio, come richiederle

Lombardia al top, seguita da Lazio, Campania e Toscana

Equitalia18 agosto – La crisi continua a farsi sentire nel corso degli ultimi mesi e i dati forniti da Equitalia lo confermano ampiamente: a luglio si è registrato un vero e proprio record in merito alle richieste di rateizzazione da parte dei contribuenti per il pagamento delle cartelle. Sarebbero infatti pervenute ben 156 mila richieste nel solo mese di luglio, con una media settimanale addirittura raddoppiata rispetto a quella registratasi durante i primi mesi dell’anno.

Equitalia rende noto che ad oggi sono attive 2,4 milioni di rateizzazioni per un controvalore di 26,6 miliardi di euroNel 2014 più del 50% delle riscossioni è avvenuta mediante il pagamento dilazionato, un dato questo confermato anche durante il 2013 con 398 mila rateizzazioni per un totale di oltre 2,9 miliardi di euro. Il 76,9 % delle rateizzazioni sono state richieste da persone fisiche, mentre il restante 23,1% da società e partite iva.

LOMBARDIA AL TOP DELLA CLASSIFICA  Dai dati forniti da Equitalia si evince che la regione che ha un maggior numero di rateizzazioni attive è la Lombardia (384 mila rateizzazioni per 5,5 mld), seguita dal Lazio (305mila per 3,7 mld), dalla Campania (265mila per 3,2 mld) e dalla Toscana (231mila per 1,9 mld).

COME RICHIEDERE LE RATEIZZAZIONI – Equitalia informa che a disposizione dei contribuenti vi sono delle condizioni particolarmente favorevoli per il pagamento delle cartelle. E’ infatti possibile richiedere una rateizzazione straordinaria in 120 rate per 10 anni, oppure un piano ordinario di 72 rate per 6 anni. Ogni rata avrà un importo minimo di 100 euroIn caso di situazioni economiche particolarmente disagiate, è possibile richiedere un piano straordinario da 120 rate qualora l’importo di ogni singola rata sia superiore al 20% del reddito mensile del nucleo familiare richiedente. Tale parametro è valido anche per le ditte individuali, mentre per le altre imprese la rata deve essere superiore al 10% del valore della produzione mensile con un indice di liquidità adeguato, compreso tra 0,5 e 1.

Per la rateizzazione in 72 rate per importi fino a 50mila euro, è possibile richiedere un piano ordinario compilando il modulo reperibile sul sito internet www.gruppoequitalia.it , oppure recandosi presso gli appositi sportelli Equitalia. Inoltre, è possibile richiedere rate con importi variabili, minori nei primi mesi e maggiori in quelli seguenti, in vista di un possibile miglioramento della situazione economica del nucleo familiare.

PROROGA E SCADENZA  Tutti i piani di rateizzazione possono essere prorogati una sola volta. Il beneficio della rateizzazione decade nel momento in cui il contribuente salti il pagamento di otto rate, anche non consecutive.

Per i moduli e per qualsiasi informazione in merito, è possibile visitare il sito gruppoequitalia.it

 

Lascia un commento