Sequestrati 40 chili di cozze a Castellammare di Stabia

I mitili erano privi delle certificazioni di idoneità al consumo, appello a non acquistare prodotti da venditori illegali

sequestro mitiliCastellammare di Stabia, 24 agosto – Sequestrati 40 chili di cozze prive di certificazione di idoneità al consumo dagli uomini della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia.

Continuano le azioni di contrasto delle frodi alimentari, contro la pesca illegale a tutela della salute dei consumatori. I mitili sono stati distrutti, la barca usata per l’attività illecita è stata sequestrata, mentre al contravventore è stata elevata una multa amministrativa di 5.000 euro.

L’appello della Capitaneria di porto è ai cittadini consumatori. Occorre fare attenzione a dove si acquistano questi prodotti, evitando venditori improvvisatti e banchetti allestiti in strada, senza alcun controllo e senza il rispetto dei requisiti minimi di igiene e di controllo necessari per la salubrità dei prodotti alimentari.

Lascia un commento