Bilancio della due giorni del Pd Napoli riunito alle Terme di Agnano per la I^ Conferenza Programmatica Metropolitana

Grande partecipazione sia nella giornata di venerdì, per l’assemblea provinciale del partito, sabato con il lavoro dei gruppi tematici

carpentieri_conf_progrSi è conclusa sabato 13 settembre la prima Conferenza Programmatica Metropolitana del Partito Democratico di Napoli. Positivo il risultato della due giorni, che ha visto una grande partecipazione sia nella giornata di venerdì, a partire dalla riunione dell’assemblea provinciale del partito, che in quella di sabato, con l’insediamento in mattinata dei gruppi tematici e la discussione finale in plenaria.

L’approvazione all’unanimità della nuova composizione della direzione provinciale, l’ istituzione di 12 forum tematici, della consulta degli eletti e dell’assemblea dei segretari di circolo sono state le fasi salienti dell’assemblea provinciale, riunitasi prima dell’inizio della conferenza.

Sabato mattina, a partire dalle 9.30, si sono insediati i vari gruppi di lavoro presieduti dai componenti della segreteria provinciale che, assumendo come base per la discussione il documento presentato nella serata di venerdi dal segretario Carpentieri, hanno sviluppato diverse proposte con il contributo di esperti per materia. Sono stati cinque i gruppi tematici in seno ai quali sono state discusse ed approfondite le diverse proposte pervenute:

1. Città metropolitana europea e green: urbanistica, periferie, rigenerazione urbana, grandi progetti, ambiente, trasporti e infrastrutture;
2. Città metropolitana inclusiva: welfare e politiche d’integrazione. Politiche sociali e per il lavoro, sicurezza e legalità. Ricerca, saperi e nuove tecnologie;
3. Città metropolitana e risorse interne: fiscalità di vantaggio, politiche economiche innovative, politiche agricole, ecc.;
4. Città metropolitana e partecipazione: cambiamento della macchina amministrativa, semplificazione, de-burocra­tizzazione per singoli settori di attività;
5. Città metropolitana e cultura: attività culturali, beni culturali. Legislazione edilizia e vincolistica. Fondi europei.

Tracciando le future linee programmatiche del partito su scala metropolitana, al fine di fare in modo che il processo di costituzione del nuovo Ente possa rappresentare un’opportunità di rilancio per Napoli e tutta la sua Provincia, è emersa la necessità, ampiamente condivisa, di un progetto comune da sostenere e portare avanti per garantire coesione al territorio intero.

La presenza dei diversi circoli, con gli amministratori e gli esponenti dell’associazionismo e delle categorie produttive è stata fondamentale per discutere dell’ importante sfida che vede impegnato il Partito come guida nel processo di costituzione della Città Metropolitana, alla quale si vuole imprimere il carattere di un’istituzione dalle competenze forti, sul modello delle capitali europee, in grado di interloquire con autorevolezza con le altre istituzioni locali, con il Governo e con l’Europa. Un’idea, quest’ultima, rilanciata anche dall’ On. Pittella, Presidente del gruppo socialisti e democratici europei, intervenuto alla conferenza nella giornata di sabato.

Dopo cinque anni, dunque, il Partito democratico provinciale di Napoli completa la composizione dei suoi organismi dirigenziali. Già in settimana, la neo eletta direzione provinciale si riunirà per dare il via libera alla presentazione della lista di candidati alle elezioni del consiglio metropolitano, fissate per il prossimo 12 ottobre.

Il segretario Carpentieri, nel trarre le conclusioni della due giorni, si è detto complessivamente soddisfatto dei lavori, anticipando che alcuni dei temi oggetto del dibattito interno ai cinque gruppi rappresenteranno di certo riflessioni che andranno ad arricchire il documento programmatico nella sua stesura finale. Ringraziando quanti nel corso della conferenza, ma anche nei giorni precedenti, hanno provveduto ad inviare i propri contributi per la redazione dell’atto, ha ricordato che gli stessi diverranno oggetto dei dibattiti dei forum, pronti ad insediarsi nei prossimi giorni.

Nel discorso conclusivo, il segretario provinciale ha avuto modo di annunciare anche la novità rappresentata dal cambio di denominazione della federazione provinciale, che verrà mutata in PARTITO DEMOCRATICO METROPOLITANO DI NAPOLI. Ufficio stampa Pd Napoli.

Lascia un commento

due × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.