Pompei, 13mila presenze per le Giornate del Patrimonio

Scavi aperti anche di notte, balletto al Teatro Grande

20100610 POMPEI (NAPOLI) -ACE- Alcuni scorci restaurati del Teatro Grande di Pompei dove stasera si terra' il concerto inaugurale dell' orchestra del San Carlo diretta da Riccardo Muti FOTO /PER GENTILE CONCESSIONE UFFICIO STAMPA SOVRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI POMPEI/Napoli, 21 settembre – Grazie all’iniziativa delle Giornate Europee del Patrimonio, i siti archeologici vesuviani sono rimasti aperti fino alle ore 24 di ieri. Oltre tredicimila persone hanno visitato gli scavi pagando l’ingresso un euro. 10.840 sono stati i biglietti venduti a Pompei, 1865 a Ercolano, 276 ad Oplontis e 113 a Boscoreale.

A Pompei c’è stata l’apertura notturna delle Terme Suburbane e della zona antistante la Porta Marina. Per l’occasione, oltre alla visita guidata alle Terme sono state ricordate le amare vicende del bombardamento subito a Pompei nella Seconda Guerra Mondiale.

 

Lascia un commento