Operaio muore nel cantiere della metro di Piazza Municipio

Caduto da un’impalcatura mentre era al lavoro per intonacare la galleria

cantiere metroNapoli, 21 settembre – Un operaio è morto per un incidente sul lavoro, cadendo da un’impalcatura posta all’altezza di sei metri nel cantiere della metropolitana di Piazza Municipio, a Napoli. Si chiamava Salvatore Renna, aveva di 41 anni ed era originario di Boscoreale.

L’incidente è avvenuto intorno alle 17 di ieri. L’uomo era impegnato ad intonacare una parete della galleria all’interno della stazione di piazza Municipio, la Linea 1 in fase di realizzazione, quando è precipitato dall’impalcatura dove era salito. Lo schianto al suolo non ha lasciato scampo. I colleghi hanno dato immediatamente l’allarme chiamando i soccorsi del 118 che hanno potuto solo constatare la morte di Salvatore, avvenuta con buona probabilità, istantaneamente.

Sono da accertare le cause. Gli investigatori stanno vagliando i turni di lavoro e verificando se la presenza degli operai, in una giornata prefestiva, fosse regolarmente autorizzata. Da verificare anche se nel cantiere della metropolitana siano rispettate le norme di  sicurezza sul lavoro.

Cordoglio espresso alla famiglia dell’operaio dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Solo due giorni fa il sindaco esprimeva sulla sua pagina Facebook l’entusiasmo per la prossima apertura, a dicembre di quest’anno, della stazione della metro dove si è verificata la tragedia con la morte di Salvatore.

“Il prossimo 30 dicembre apriremo la stazione della Metro di Piazza Municipio. Sarà una stazione bellissima. A dicembre aprono due varchi, il primo a via Medina, il secondo di carattere provvisorio su un lato della piazza (di fronte Hotel de Londres), con l’inaugurazione della Piazza superiore, davanti a Palazzo San Giacomo che ospiterà la Fontana del Nettuno. Un cantiere aperto nel 2003, un progetto che ha subito ben 25 varianti per i meravigliosi ritrovamenti archeologici: l’antico porto di Neapolis, il Molo Angioino, due navi, torri aragonesi e vicereali, la Torre dell’Incoronata, i resti del Palazzetto del Balzo, scheletri di coccodrilli ed altri ancora. All’interno della stazione verrà allestito un museo con i reperti archeologici e le navi ritrovate dopo due millenni, ora in fase di restauro”.

Ora a gettare una pesante ombra sul cantiere della metro è la morte di Salvatore.

Lascia un commento

18 − 16 =