Tenta di uccidere la convivente a martellate davanti ai figli

L’uomo tenta la fuga, l’aggressione al culmine di una lite

CarabinieriNapoli, 21 settembre – È accaduto a Giugliano (Napoli), Giuseppe Parola, 47 anni, incensurato, è stato arrestato dai militari del nucleo radiomobile insieme ai colleghi della locale stazione, per il tentato omicidio della convivente di 38 anni.

L’uomo ha tentato la fuga dopo aver colpito alla testa la convivente con un martello mentre in casa erano presenti i due figli minori della coppia, una ragazzina di 15 anni ed un bambino di 6.

Un’aggressione al culmine di una lite per futili motivi. La vittima è stata soccorsa dal 118 e trasportata all’ospedale di Giugliano, dove i sanitari le hanno riscontrato un trauma cranico. La donna è ora in prognosi riservata, mentre i due ragazzi che erano in casa sono stati affidati ad alcuni parenti.

Lascia un commento