De Magistris sospeso dalla carica di sindaco di Napoli, oggi la notifica del provvedimento

La sospensione di 18 mesi in applicazione della legge Severino

de magistris sospesoNapoli, 2 ottobre – Il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris è stato sospeso dalla carica per 18 mesi dal prefetto Francesco Mucerino, per l’applicazione del Legge Severino a seguito della condanna a 1 anno e 3 mesi per abuso di ufficio nell’ambito del processo Why Not.

La firma del provvedimento da parte del prefetto è avvenuta ieri sera, oggi la notifica al presidente del Consiglio Comunale. Già nel pomeriggio di ieri l’annuncio della sospensione era venuta direttamente dal ministro dell’Interno Angelino Alfano durante il question time rispondendo alla domanda del deputato di Fi Paolo Russo. ”Il prefetto di Napoli – aveva detto Alfano – ha ricevuto comunicazione della sentenza proprio nella mattinata di oggi e dunque procederà oggi stesso agli adempimenti di legge di sua competenza relativamente alla sospensione del sindaco De Magistris”.

I primi commenti di De Magistris che aveva accolto la notizia a Palazzo San Giacomo sono stati lapidari e sarcastici e confermando la linea degli ultimi giorni ha detto: ”Non so quello che faranno gli altri, so quello che farò io, non mi dimetto, farò il sindaco di Napoli fino al 2016 e starò di più per strada a fare il sindaco dei cittadini. Alfano – ha aggiunto – dice in Parlamento quello che ritiene. Sento tanti annunci in queste ore”.

E se il sindaco non si dimette è caccia al sostituto. Sul capo del vicesindaco Tommaso Sodano pende la condanna per lesioni a una vigilessa e minacce al corpo politico ma ”Per lui – ha spiegato Alfano – la condanna a suo carico non comporta l’applicazione di provvedimenti cautelari che inibiscano anche temporaneamente la funzione”.

A domanda, De Magistris risponde: “Chi sarà il vicesindaco? Non ho ancora deciso niente”. La decisione che sia Sodano a sostituirlo non è affatto scontata. E nei corridoi del palazzo è toto-nomine: a circolare anche il nome dell’assessore all’Istruzione Annamaria Palmieri.

Le elezioni per la Città Metropolitana programmate per il 12 ottobre non subiranno alcun rinvio, non sussistono le condizioni ha detto Alfano.

FOTO: tratta da ANSA.it

Lascia un commento

11 + quindici =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.