Corteo Block Bce, applausi dei cittadini. Polizia in assetto antisommossa e lanci di lacrimogeni

Negozi chiusi, massiccio spiegamento di forze dell’ordine in assetto antisommossa

scontri-corteo Block BceNapoli, 2 ottobre – Come previsto il corteo organizzato per manifestare contro il vertice della Bce si è trasformato in uno scontro con le forze dell’ordine. Un gruppo di manifestanti a volto coperto e con caschi si è disposto a formare una catena umana per fronteggiare la polizia in assetto antisommossa.

Sparati diversi lacrimogeni e azionati gli idranti per disperdere i manifestanti. Il dispiegamento di forze è imponente e va a circondare Museo e parco di Capodimonte. Diversi i posti di blocco con sbarramenti di blindati e agenti in tenuta antisommossa, la zona è controllata dall’alto mediante elicottero. Il traffico automobilistico è stato deviato.

Un imponente spiegamento di sicurezza delle forze dell’ordine circonda il Museo e il Parco di Capodimonte. Per arrivarci occorre superare diversi posti di blocco e sbarramenti costituiti anche da blindati e agenti in tenuta anti sommossa. Nella zona il traffico veicolare è stato deviato o interrotto mentre la situazione è sorvegliata dall’alto da un elicottero. Anche all’interno del parco è nutrita la presenza di uomini della sicurezza.

Un gruppo di manifestanti ha lanciato bottiglie e fumogeni sulle vetrine del Banco di Napoli, agenzia dei Colli Aminei.Le saracinesche dei negozi sono tutte abbassate ma i cittadini applaudono al passaggio del corteo Block BCE.

Lascia un commento