Terra dei Fuochi Comitato per la Salute, convenzione con Asl Benevento

Comitato per la Salute – Terra Dei Fuochi e Asl Benevento sottoscrivono la convenzione per la prevenzione e la ricerca in ambito oncologico

asl beneventoIl Comitato per la Salute – Terra dei Fuochi e Asl Benevento sottoscrivono una convenzione gratuita per la prevenzione e la ricerca in ambito oncologico, partendo dalla valutazione dello stato di salute della popolazione esposta a processi di raccolta, trasformazione e smaltimento di rifiuti nel Sannio. L’accordo di programma è stato recentemente sottoscritto dal direttore generale del Comitato, il dottor Sergio Canzanella, e dal direttore generale dell’Asl Benevento, il dottor Michele Rossi. Il programma di interventi prevede, tra gli altri, l’utilizzo di strutture fisse e di unità mobili (Hospital Car) per azioni di prevenzione primaria e secondaria sul territorio, e la realizzazione di campagne di informazione e di educazione sanitaria, diagnosi precoce, screening, visite e consulti. Comitato per la Salute e Asl Benevento, inoltre, saranno impegnati nella promozione del progetto multimediale denominato “InformaS@lute”, con la realizzazione di trasmissioni televisive riguardanti la medicina e il sistema sanitario, che andranno in onda sul canale tematico “OncoChannel” con il coinvolgimento di medici, dirigenti, ricercatori, scienziati, imprenditori e amministratori pubblici.

La convenzione prevede anche la promozione e la realizzazione in provincia di Benevento di un progetto di ricerca per l’identificazione di individui a rischio con nuovi approcci per la prevenzione delle patologie tumorali. Sarà, quindi, avviato uno studio epidemiologico sulla reale incidenza di familiarità per malattie neoplastiche in tutta la provincia sannita, mediante una fase di inquadramento con la ricostruzione della storia clinica familiare di individui che si sottopongono a controlli sanitari di vario genere. Tutto ciò ha lo scopo di definire frequenza e distribuzione delle diverse patologie tumorali in ambito familiare, di identificare l’esistenza di eventuali associazioni di differenti neoplasie nella stessa famiglia e di identificare i gruppi a rischio.

Lascia un commento

20 + tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.