Clan Belforte, 34 arresti per estorsione. Nel mirino della camorra anche appalti Cei

Proseguono le indagini, nel mirino del clan anche appalti finanziati dalla Conferenza Episcopale Italiana

arresti camorraCaserta, 3 novembre – La polizia di stato, coordinata dalla procura antimafia di Napoli, ha eseguito 34 custodie cautelari per altrettanti affiliati al clan Belforte di Marcianise, in provincia di Caserta, ed in particolare della frangia egemone in Maddaloni. Le indagini hanno portato alla luce decine di estorsioni a danno di imprenditori, commercianti ed operatori economici nel comprensorio di Maddaloni, Cervino e S. Maria a Vico. Per altro, tra le vittime delle estorsioni, anche chi si era aggiudicato l’appalto per la realizzazione di un complesso parrocchiale. Quest’ultimo, è stato finanziato in gran parte dalla Conferenza Episcopale Italiana, ed aveva valore pari a due milioni di euro. I sospettati sono accusati di partecipazione ad associazione di stampo mafioso, plurime condotte estorsive, reati inerenti le armi, partecipazione ad un’associazione finalizzata alla detenzione ed allo spaccio di stupefacenti, delitti aggravati dalla metodologia mafiosa.

Lascia un commento

diciotto + 5 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.