Domenica Fiorentina-Napoli: dopo il 3 a 0 in Europa League, gli azzurri cercano stabilità in campionato

Britos ed Hamsik in dubbio, possibile spazio ancora per De Guzman e Ghoulam

Fiorentina NapoliDopo la convincente vittoria contro gli svizzeri dello Young Boys che vale la testa del girone d’Europa Legue, il Napoli può preparare la prossima partita di serie A, contro la Fiorentina. I viola, escono da un periodo di discontinuità in campionato, dove vengono alternate prestazioni favolose, a prestazioni condite da un’incertezza assoluta. In questo periodo la Fiorentina ha incassato solo 13 punti e il decimo posto in campionato. Il pareggio di ieri, contro il Paok Salonicco, però, regala alla squadra di Montella il passaggio matematico del turno in Europa, anche se accompagnato da una performance mediocre. Gli azzurri, invece, si ritrovano in una situazione completamente opposta. I partenopei stanno offrendo gioco e risultati ai propri tifosi, anche se la qualificazione ai sedicesimi di coppa è ancora tutta da certificare.

Anche se i risultati non arrivano, gli uomini che ha a disposizione Montella sono di pericolosità risaputa. La squadra dovrebbe entrare al Franchi con un 4-3-1-2, con a porta il solito Neto. A protezione del brasiliano giocheranno Richards sulla destra e Marcos Alonso sulla sinistra, entrambi in ballottaggio rispettivamente con Tomovic e Pasqual, mentre al centro della difesa ci saranno gli imprescindibili Savic e Gonzalo Rodriguez. La Fiorentina ripropone il suo centrocampo migliore, composto da uomini con abilità di palleggio assolute. Aquilani e Borja Valero, infatti, affiancheranno uno tra Pizarro e Kurtic, più quotato il primo. Dietro le punte ballottaggio Fernadez-Ilicic, con possibile insidia di Marko Marin che ha dato prova di grande classe e pericolosità ieri in Europa Legue. I due attaccanti saranno i soliti Cuadrado e Babacar che, con Bernardeschi e Rossi out e Mario Gomez non al meglio, sono sicuri della titolarità.

Il Napoli, invece, entrerà in campo con il solito 4-2-3-1, dopo il consistente turnover operato da Benitez ieri. Il reparto difensivo è ormai collaudato e, con Britos e Zuniga infortunati, è anche obbligato. Rafael tra i pali e Maggio, Albiol, Koulibaly e Ghoulam nella solita linea a quattro. Chiavi del centrocampo affidate ad Inler e Jorginho, vera e propria sicurezza nelle ultime partite. Davanti è in dubbio Hamsik, neanche convocato nella sfida in Europa. Però, appare recuperabile. Nel caso sia necessario, al posto suo, giocherà De Guzman, che ieri ha rifilato una tripletta agli svizzeri. Al fianco dello slovacco, Callejon ed Insigne, mentre Higuain ritroverà la sua posizione davanti a tutti.

Il Napoli ha l’obbligo di vincere, e con un po’ di fortuna, ed una serie di vittorie consecutive, potrebbe ritornare ad insidiare i primi due la davanti.

Probabili formazioni:
Fiorentina (4-3-1-2) – Neto, Richards, Rodriguez, Savic, Marcos Alonso, Valero, Aquilani, Pizarro, Fernandez, Cuadrado, Babacar.
Napoli(4-2-3-1) – Rafael, Maggio, Koulibaly, Albiol, Ghoulam, Inler, Jorginho, Callejon, Hamsik, Insigne, Higuain.

Lascia un commento

18 + diciassette =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.