Pianura: vietati funerali pubblici del boss Pietro Lago

Dopo l’indignazione della gente, il questore permette solo funerali privati

vittime camorraNapoli, 8 novembre – I funerali pubblici del malavitoso Pietro Lago, boss del quartiere di Pianura, si sono scontrati contro l’indignazione della gente del luogo. Infatti, i familiari del camorrista, preso atto della scomparsa del capo famiglia in una clinica di Parma, avevano fatto affiggere nel quartiere i manifesti con l’annuncio dei funerali. Il problema é stato nato dalla scelta del luogo da cui sarebbe partito il corteo funebre.

Doveva essere una via intitolata a due ragazzi innocenti uccisi dalla camorra, Paolo Castaldi e Luigi Sequino. Alla notizia, i familiari delle vittime e i coordinatori di “Libera” e “Pianura per la legalità” hanno scritto una lettera di protesta al Questore, che, peraltro, non sapeva nulla del progetto della famiglia Lago. I funerali sono stati vietati e celebrati, in forma privata nel cimitero di Pianura.

Lascia un commento