Dalla barbabietola un’emoglobina vegetale, simile a quella umana

Un valido aiuto dalla natura in casi di carenza di sangue

EmoglobinaUn gruppo di ricercatori svedesi ha identificato una proteina presente nella barbabietola da zucchero che sarebbe molto simile all’emoglobina umana, fondamentale nel trasporto dell’ossigeno nel sangue.

Nélida Leiva-Eriksson, primo autore dello studio, ha dichiarato infatti che questa scoperta aprirebbe nuove strade per lo sviluppo di molecole da utilizzare nelle trasfusioni: “Le nostre scoperte aprono nuove possibilità per la ricerca, per gli incroci e per l’ingegneria genetica, dato che le emoglobine potrebbero essere coinvolte nello sviluppo vegetale più di quanto si pensasse”.

L’emoglobina della barbabietola si presenta infatti simile a quella umana per il 50-60%, al punto che nel genoma della pianta sono stati identificati ben 3 geni interi e un gene troncato.

Il prossimo passo sarà quello di andare a modificare l’emoglobina vegetale al fine di adattarla alle trasfusioni nelle cavie e nell’uomo, in un processo che si stima possa durare 3 anni, anche se le future applicazioni in ambito medico richiederanno tempi maggiori.

Lascia un commento