Camorra, condannato l’avvocato assolti i camorristi. Saviano: “una cosa tipicamente italiana, a metà, senza coraggio”

Assolti Iovine e Bidognetti, condannato l’avvocato Santonastaso nel processo per le minacce allo scrittore Roberto Saviano e alla giornalista Rosaria Capacchione

Con questo video, lo scrittore Roberto Saviano ha commentato sul suo profilo Facebook la sentenza di condanna dell’avvocato Michele Santonastaso ad un anno di reclusione con sospensione condizionale della pena, per aver letto in aula, il 13 marzo 2008, un’istanza di ricusazione della Corte d’Appello di Napoli del processo Spartacus. L’istanza era ricca di riferimenti a Saviano, Rosaria Capacchione (giornalista del “il Mattino” ora senatrice Pd) e dei magistrati Raffaele Cantone e Federico Cafiero De Raho. I pm interpretarono quelle parole e quell’atto come un “proclama” di minacce. Ieri la condanna dell’avvocato e l’assoluzione dei camorristi e capo-clan Iovine e Bidognetti. La III sezione del Tribunale di Napoli ha assolto anche l’avvocato Carmine D’Aniello. Il pm aveva chiesto la condanna ad un anno e sei mesi per Santonastaso, Bidognetti e D’Aniello. Per Iovine il pm aveva chiesto l’assoluzione.

“È stata una giornata lunghissima. – scrive Saviano su Facebook – Grazie a chi in questi giorni mi è stato vicino, dandomi quello che poteva, doni, parole. Chi una preghiera. Non lo dimentico. Oggi è stato condannato per minacce fatte per conto del clan dei casalesi l’avvocato Michele Santonastaso e assolti i mandanti pluriassassini Antonio Iovine e Francesco Bidognetti”.

L’avvocato Santonastaso è stato condannato anche al risarcimento dei danni allo scrittore e alla giornalista e all’Ordine dei Giornalisti della Campania, costituitosi parte civile. La terza sezione penale del Tribunale di Napoli ha stabilito una provvisionale di 20mila euro per Capacchione, che ne aveva fatto richiesta.

Lascia un commento