Le associazioni per il territorio: “Laboratori in Piazza”. Cultura, arte e mestieri insieme per la solidarietà

Laboratori in piazza per accrescere e valorizzare le memorie puteolane e il patrimonio storico, artistico e culturale di Pozzuoli

Laboratori in piazzaReduce del grande successo ottenuto con la I edizione, dal 4 al 7 dicembre 2014 dalle ore 9 alle 21 ritorna l’evento Laboratori in piazza, organizzato dall’associazione Vincenzo Zinno e patrocinato dal Comune di Pozzuoli. Manifestazione nata come obiettivo finale di un progetto che mira a rendere Pozzuoli ancor di più un centro di confluenza per il territorio e, soprattutto, a coinvolgere le nuove generazioni alla valorizzazione degli antichi mestieri e allo spirito di solidarietà.

Tutte e 4 le giornate saranno a titolo completamente gratuito sia per gli standisti che per coloro che allestiranno i laboratori e infine per gli utenti. Pertanto l’Associazione invita a partecipare ai laboratori i bambini delle scuole, ma anche i bambini e/o gli adulti che trovandosi in piazza hanno piacere ad aggregarsi, sostenendo una solidarietà ben diversa dalla beneficenza, perché spesso è semplice donare soldi, anche se non si hanno grandi possibilità, ognuno, per quel che può, ma solidarietà significa impegnarsi in prima persona con il proprio tempo, con il proprio saper fare, con il sorriso accogliere chi è meno fortunato di te.

Infatti, Laboratori in piazza, diventato oramai appuntamento annuale, è atteso da scolari e famiglie, costituendo così un punto di riferimento per artigiani e cittadinanza. A rendere il tutto ancora più suggestivo è la location, Piazza a Mare, importante punto di forza non solo perché vanta un grande passato come zona di mercato, ma soprattutto poiché è fonte di ispirazione per la realizzazione di spazi destinati all’iniziativa.

Per questo, come nella prima manifestazione, i Laboratori in piazza hanno lo scopo di accrescere e valorizzare le memorie puteolane e il patrimonio storico, artistico e culturale di Pozzuoli, ma tutto ciò non sarebbe possibile senza la preziosa collaborazione di studenti, guidati da professori qualificati e disponibili, che formano nuove generazioni ad uno spirito sempre più solidale ed accrescere il senso civico di ognuno. Tale manifestazione rappresenta, dunque, un momento di forte crescita personale ed umana per i partecipanti tutti, ma soprattutto per i ragazzi ed adolescenti in quanto, confrontandosi con persone e realtà lavorative lontane dalle loro realtà, hanno la possibilità di maturare esperienze concrete per meglio intraprendere la strada che conduce ad essere uomini e donne del domani.

La realizzazione dell’evento vede, infatti, la gradita e proficua collaborazione di diversi soggetti, prima di tutto, i già citati studenti delle scuole medie inferiori del comune di Pozzuoli, che hanno coordinato ogni aspetto riconducibile alla pianificazione e realizzazione dell’evento, nella certezza che esso possa favorire un ritorno anche in termini di immagine per studenti e famiglie.

Poi ci sono gli Artigiani che, con la partecipazione al progetto dei Laboratori in Piazza, hanno dato vita ad un’esperienza riproponibile nel tempo, al fine di promuovere la loro professionalità e la qualità dei prodotti da essi offerti. E poi gli Scout di Pozzuoli 1 che non potevano mancare, poiché, come sono soliti fare, sono particolarmente attenti alle esigenze del territorio e sono vigili “sentinelle del mattino”. Infine, ci sono il Sindaco, Vincenzo Figliolia, e il Vescovo di Pozzuoli, Monsignor Gennaro Pascarello, che insieme all’Associazione Vincenzo Zinno lavorano per il rilancio delle attività artigianali e commerciali nella consapevolezza di dover fornire alla Cittadinanza, alle scuole e agli artigiani uno spazio dedicato alla riscoperta e alla rivalutazione del territorio, assicurando il loro sostegno per tutta la fase organizzativa.

Lascia un commento

16 + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.