Mercatini di Natale presi d’assalto dai turisti. Napoli fa il pieno anche per #Domenicalmuseo e Videogame Show

Il 65% dei turisti è straniero, turisti conquistati dai prezzi al ribasso delle strutture alberghiere

turisti - napoliTutti a Napoli per il ponte dell’Immacolata, la città che indossa il suo abito più bello per i giorni di festa ha ammaliato come sempre la folla di turisti giunti ad ammirarla. Giungono da tutto il mondo i turisti che hanno riempito le strade partenopee del brusio multilingue, in cui l’accento napoletano dei propri abitanti si fondeva a quello di innumerevoli francesi inglesi e spagnoli, principali visitatori in questi giorni di avvento al Natale. Non sono mancati in ogni caso, anche se in numero inferiore ai turisti europei, statunitensi e giapponesi. Si fa il pieno di presenze straniera a Napoli, calcolato nel 65% del totale delle presenze, anche grazie alla politica dei prezzi contenuti per alberghi e bed & breakfast.

Tanti i visitatori anche nel resto della Campania anche in occasione dell’iniziativa proposta dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo per la #Domenicalmuseo su iniziativa del MiBACT. Quando è gratis piace, anche quando si parla di cultura o di arte. Lo testimoniano i numeri dei visitatori che hanno affollato i luoghi dell’arte del Bel Paese  per la domenica gratis per musei e luoghi della cultura statale. Come ogni anno, ormai da sei anni, in coincidenza con la festa dell’immacolata, la prima domenica di dicembre l’ingresso ai musei è accessibile a tutti, anche a coloro che magari non hanno la possibilità economica di poter godere di tali bellezze. In tutta la Campania i numeri dei visitatori sono stati considerevoli, essenzialmente per la presenza dei turisti a Pompei e Caserta: Il Museo Archeologico di Napoli è stato visitato da 6.001 persone, 8.190 i visitatori a Pompei e circa 2.000 ad Ercolano. Sempre in Campania sono stati 8.771 i visitatori della Reggia di Caserta, 3.601 quelli del museo di Capodimonte, 5.609 a S. Martino, 4.442 a S. Elmo.

Tantissime inoltre le proposte partenopee per attrarre un numero sempre più vasto e variegato di turisti e di curiosi di tutte le età, in questo ponte dell’immacolata il capoluogo campano si è sbizzarrito anche con eventi originali e di tendenza. Grande successo di partecipazione la prima edizione del Videogame Show a Napoli che ha portato in città in tre giorni oltre ventimila ragazzi appassionati di videogiochi e di internet con cento tornei di videogiochi con 120 postazioni pc e cosolle. I ragazzi hanno potuto conoscere dal vivo i loro idoli di YuoTube che spopolano per i video sui più famosi giochi virtuali Questi ultimi imitatissimi dai ragazzini che si propongono con i propri video casalinghi nella speranza di poter ricevere un giorno gli stessi innumerevoli like dei “professionisti” del social network video. A spopolare con richieste di foto e autografi al Videogame Show c’erano Bstaard+MarcusKron, CiccioGamer89, Godz Anima, Il VostroCaroDexter, Parliamo di Videogiochi.

Lascia un commento