Lo SMAU torna a Napoli, al padiglione 6 della Mostra d’Oltremare sale in cattedra la tecnologia informatica

Riflettori puntati sui progetti in chiave Smart City

SMAUNapoli, 11 dicembre – Dalle 11 di questa mattina, il padiglione 6 della Mostra d’Oltremare ospita la seconda edizione dello SMAU, l’evento dedicato alle innovazioni per le imprese.

Riflettori puntati sui numerosi progetti in chiave Smart City, tra cui quello riguardante la Terra dei Fuochi, laddove mediante un’app, i cittadini potrebbero segnalare in tempo reale eventuali roghi tossici, così come i progetti volti ad utilizzare tecnologie per la protezione sismica, segnalando in tempo reale informazioni e direttive in caso di emergenza.

Sul portale della Regione Campania si rende noto infatti che “Smau Napoli metterà in scena in due giorni tutte le eccellenze innovative della Campania attraverso un’area espositiva che ospiterà oltre 80 realtà tra startup, spin-off e acceleratori d’innovazione del territorio e fornitori di tecnologie digitali nazionali, tra cui Aruba, SAP, TeamSystem, Telecom e Vodafone, un calendario di workshop a cura di docenti ed esperti su tematiche di attualità per le imprese  e tre premi volti a portare sotto i riflettori i casi di successo di imprese e pubbliche amministrazioni del territorio che hanno già avviato progetti di innovazione”.

“Smau Napoli sarà quindi il luogo in cui la ricerca e innovazione incontrerà il mercato, attraverso momenti di incontro e relazione” dal momento che, come ha sottolineato l’amministratore delegato di SMAU, Pierantonio Macola: “Sempre più spesso l’innovazione non si produce più in azienda, ma all’esterno. Questo accade soprattutto in un Paese come l’Italia che è fatto prevalentemente da Piccole e Medie Imprese. Startup e spin-off possono giocare una partita fondamentale in quanto possono mettere a disposizione delle imprese mature prodotti e servizi in grado di rinnovare il loro business. Le imprese mature invece hanno le opportunità e gli strumenti per supportare le startup a lanciare sul mercato i loro prodotti e servizi.  Un matrimonio perfetto quindi, quello tra startup e imprese, che va incoraggiato attraverso occasioni di incontro e scambio, ancora di più in questo momento in cui le imprese si trovano di fronte alla grande sfida di Expo 2015 e, per avere un ruolo da protagonisti, devono puntare sull’innovazione”.

La consegna del premio Smart Communities, collaborazione con Anci e dedicato ai più innovativi progetti di sviluppo delle città intelligenti, diviene così un’occasione unica per un dibattito in merito all’innovazione digitale per lo sviluppo dei territori. Altrettanto interessante il Premio eGovernment, con i cosiddetti “Campioni del Riuso”, in cui l’attenzione sarà focalizzata sui migliori progetti di eGovernment destinati al riuso.

Degni di nota anche i numerosi workshop in programmazione che si terranno nell’Arena Smart Communities in questa due giorni dedicata alla tecnologie per lo sviluppo del territorio in chiave Smart City. Per maggiori informazioni, è attiva la sezione apposita nel sito ufficiale di SMAU.

Lascia un commento

sedici − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.