“Notte d’Arte” alla scoperta della Napoli antica

“27 secoli di cultura che non dorme”, una “vetrina notturna” dei nostri tesori d’arte

Notte d'arteSulla scia del grande successo delle passate edizioni, torna a Napoli, “Notte d’Arte”, organizzata dalla II Municipalità con il patrocinio del Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e al Turismo. L’evento si ripropone nella sua III Edizione, nel fascino della notte di sabato prossimo, 13 dicembre, come occasione per visitare ed ammirare la ricchezza e la “bellezza” delle testimonianze storico-artistiche della Napoli antica – dall’asse “via Pessina-via Toledo-p.zza Dante ai Quartieri spagnoli, dal complesso di S.Chiara, Port’Alba, p.zza del Carmine, Borgo Orefici, Porta Nolana. Monumenti, chiese, chiostri, saranno visitabili e aperti tutta la notte con eventi e manifestazioni nelle strade, nelle piazze, nei vicoli; mostre, percorsi guidati, concerti e spettacoli musicali, degustazioni, sfilate, mercatini, intrattenimento accompagneranno questa iniziativa culturale in molteplici luoghi della città. Un “evento poliedrico dedicato al tema dell’arte” che ha l’obiettivo di promuovere il nostro immenso patrimonio storico-architettonico e culturale con location il Centro storico, Patrimonio dell’UNESCO.

“27 secoli di cultura che non dorme”. Vivi  l’incontro dell’arte e delle culture al Centro storico. Percorsi itineranti/Musei/Chiese/Musica live”, così nei titoli e sottotitoli della manifestazione a sottolineare la presenza di una stratificazione storico-culturale profonda quale elemento attivo e propulsiva per la città, fattore di sviluppo e di crescita del territorio.

In questo “effervescente” e festoso clima natalizio, sarà possibile ammirare tesori d’arte e cultura, approfondire la conoscenza della Napoli storica, un mix di arte, storia, tradizioni che si integrano in questo significativo “pezzo” della città (comprendente i quartieri Avvocata, Montecalvario, Mercato, Pendino, Porto, S. Giuseppe). Un’area che racchiude arte e storia, tra cardini e decumani, luoghi evocativi  ed emblematici della Napoli storica – piazza S. Domenico Maggiore con la Basilica, il complesso di S. Chiara, Piazza del Gesù, Piazza Bovio, Rua Catalana, Borgo Orefici, Quartieri Spagnoli, Port’Alba, Porta Nolana, ed una molteplicità di angoli e vicoli storici.

Una notte da trascorrere “in strada” per visitare, per conoscere, per approfondire, per appassionati di arte e non; occasione di arricchimento ed approfondimento anche per gli stessi napoletani e per tutti i visitatori, turisti che potranno fruire di una Napoli notturna all’insegna dell’arte.

Una notte “magica” e, come ha sottolineato nella presentazione dell’evento il Sindaco, Luigi De Magistris, “Camminare annusando per i Quartieri è come fare un piccolo giro intorno al mondo. Nelle nostre chiese e nei nostri musei le tracce dei vari regni che hanno governato Napoli. Tutti elementi che fanno di questa città una esperienza unica. La Notte d’Arte ha il merito di portare curiosi, napoletani e non, in ogni angolo, in ogni piazza, in ogni vicolo del centro storico. Questa partecipazione è il presidio del territorio necessario affinché Napoli diventi sempre più godibile. Buona festa a tutti.”

Il programma propone “Luoghi d’arte e di cultura” visitabili e sedi di mostre e/o esposizioni, eventi e manifestazioni “In strada” (piazza Salvo D’Acquisto, Piazza Dante, Piazza del Gesù, piazza S.Domenico). Sono previste le seguenti visite guidate: Conservatorio di S. Pietro a Majella, Complesso di S. Domenico Maggiore, Chiesa di S. Anna dei Lombardi, Chiesa di S.Chiara.  Le visite guidate avranno la durata di un’ora e saranno seguite da un momento di degustazione di prodotti tipici campani con vino.

I “Luoghi d’arte e di cultura” proposti con le iniziative in programma sono i seguenti:

  • Conservatorio di Napoli S.Pietro a Majella – 18:00 Sala Scarlatti concerto Omaggio a Vitale. musica no stop nelle sale storiche a cura degli allievi;
  • Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore – “Il Bello e il Vero”, la scultura Napoletana dell’800;
  • Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano via Toledo Mostra Tanzio da Varallo incontra Caravaggio. Pittura a Napoli nel primo ‘600;
  • Museo Cappella San Severo
  • Complesso Museale dei Pellegrini
  • Basilica di S. Chiara
  • Chiesa S.Giuseppe dei Nudi – ll presepe vivente in Piazza
  • Chiesa S. Anna dei Lombardi
  • Chiesa S. Pietro a Majella – concerto a cura degli allievi del Liceo Vittorio Emanuele II e del Conservatorio
  • Chiesa S. Giuseppe delle Scalze – Mercato Meraviglia Fiera del design indipendente (a cura di Archintorno);
  • Convitto Nazionale Vittorio Emanuele – Arte e Scienza in Cucina;
  • Istituto E. P. Fonseca – La cultura mediterranea tra storia, tradizioni e tendenze attuali
  • Liceo G.S. Vittorio Emanuele II di Napoli – Scienze naturali e fisica dell’800, visite guidate presso gli antichi laboratori restaurati;
  • Palazzo Venezia – Mostra di gioielli dall’arte Masai allo stile Liberty, arte e design (a cura di Ciro Zenga, Paola Lampitelli, Annalisa Pecora);
  • Galleria SpazioNea Via Costantinopoli 53 – Twister di Silvano Tessarolo
  • Museo Nitsch – Mostra Azionismo pittorico
  • Studio di arti visive Peppe Esposito (via F.S. Correra 241).

Per ulteriori dettagli e per il programma degli eventi, si può consultare il sito dedicato.

Lascia un commento