Rapina a Terni: donna incastrata dal Dna, arrestata a Napoli

Una lieve ferita durante la rapina porta all’individuazione della malvivente

Polizia scientificaTerni, 13 dicembre – Tradita dal suo Dna e inchiodata alle sue responsabilità. La polizia di Terni ha arrestato una donna per una rapina  compiuta presso l’agenzia ex-Carit, avvenuta il 4 maggio del 2012. La donna è stata fermata a Napoli in un’azione svolta in collaborazione con la polizia campana.

La rapina aveva fruttato alla banda, due uomini e la donna in questione, 10mila euro. La donna si era ferita con il suo taglierino, usato durante la rapina, lasciando il suo Dna sul maglione di un’impiegata della banca e su di un mozzicone di sigaretta ritrovato sul posto. Dalle indagini condotte sui campioni e dal confronto con i dati in possesso dalla polizia si è giunti all’individuazione della donna, poi arrestata.

Lascia un commento