“La famiglia è il nostro bene più prezioso”. La lettera di Passion Time per un particolare augurio di buon Natale

Il Natale è nuova vita, nuova forza, è l’amore che si fa strada, è sinonimo puro di famiglia

Famiglia unitaMi chiamo Anita, ho 54 anni e due figli splendidi, ormai adulti, ma che guardo sempre con gli stessi occhi di quando erano bambini, i miei due cuccioli. Il mio primo figlio ha un bimbo di cinque anni, vorrei poter dire che è identico a suo padre, ma in realtà è identico alla mamma… ma va bene così è comunque il mio principino. Io e mio marito abbiamo vissuto una vita difficile, di sacrifici immensi tutto per il bene della nostra famiglia, per i nostri due figli. Ho assaporato solo per un paio di anni la tranquillità di una vita serena, senza troppi problemi, senza debiti, senza quel senso di impotenza che mi ha accompagnata per quasi tutta la mia vita. Per anni l’ho guardata scorrere come fosse quella di qualcun altro, come se davvero non mi appartenesse, perché non era quella che sognavo quando a soli venti anni mi sono sposata, non ero io a decidere per me, era solo il destino che sia prendeva gioco della mia ingenuità. Eppure nonostante tutto sono stata felice, amata, consolata da mio marito e dai miei figli. A loro ho cercato di insegnare il senso di appartenenza per la famiglia, facendogli comprendere quanto sia importante collaborare e aiutarsi reciprocamente, sapendo di poter contare sempre l’uno sull’altro, perché la famiglia è il nostro bene più prezioso.

Ho preteso che capissero l’essenza del rispetto degli altri, come modo di vivere, a dispetto della simpatia o antipatia che si può provare per l’uno o per l’altra persona che si incrocia sul proprio cammino. Sono fiera dei miei figli, li osservo da lontano e riconosco in loro la stessa bontà d’animo che mi fece innamorare del loro papà, amati e ben voluti da tutti perché gentili e generosi sempre e con tutti. In questo mondo opportunista è ormai una virtù rara la gentilezza. 

In questi giorni, prossimi al Natale, la mia forza sta però per vacillare, per la prima volta ho davvero paura di affrontare il mio destino. Ho paura che la mia splendida famiglia si dissolva come una bolla di sapone per il dolore che potremmo provare. La mia roccia, la mia guida, la mia anima gemella, il mio amore da tutta la vita, mio marito… Le lacrime mi scivolano in volto, tento di rimandarle indietro, il mio tormentone è così grande che non riesco neppure a scrivere quello che ha. La mia lettera è un modo forse per esorcizzarlo, per riprendere fiato, speranza e coraggio.

Auguro a voi tutti della redazione e ai lettori di poter provare nella vita un amore così, immenso, meraviglioso, un amore che riempie cuore, anima e mente, un amore come lo provo io. La mia famiglia è la mia vita. Buon Natale.

Carissima, grazie per gli auguri, grazie per la tua lettera, grazie per l’emozione che ci hai donato. Il Natale è nuova vita, nuova forza, è l’amore che si fa strada, è sinonimo puro di famiglia, o almeno è ciò che dovrebbe essere per ognuno. L’aumento della povertà nel nostro Paese non sempre è compensata con un arricchimento dello spirito, anzi, si finisce per essere tutti più egoisti quando invece, uniti, proprio come un’unica grande famiglia, ci si potrebbe aiutare reciprocamente, anche solo con un sorriso, con un gesto gentile.

Avere la propria famiglia unita è il regalo più bello che ogni mamma possa desiderare, è la dimostrazione che quel focolare caldo e accogliente che ha scaldato il cuore dei propri figli quando crescevano, ancora arde e ancora ha tanto amore da elargire. È vero quello che dici, è la famiglia il nostro bene più prezioso, è l’amore per il proprio marito, la propria moglie, per i propri figli, per la propria madre, per il proprio padre. E tutto questo amore ti darà la forza di andare avanti, affrontando la vita.

Buon Natale dalla Redazione di NapoliTime.

Lascia un commento

due × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.