La Banda del buco colpisce a Pozzuoli, 100 mila euro trafugati alla filiale delle Poste Italiane

I ladri sono entrati da un foro sul retro dell’edificio fatto con martelli pneumatici

banda del bucoNapoli, 22 dicembre — La banda del buco colpisce ancora e sotto il mirino finisce l’ufficio postale di Pozzuoli in via Terracciano. Durante la notte tra sabato e domenica i ladri hanno agito indisturbati pianificando tutto nei minimi particolari. Attraverso un foro provocato con martelli pneumatici sul retro della struttura, sono entrati nell’edificio, portandosi fino alla cassaforte che è stata violata con l’ausilio di una fiamma ossidrica dopo aver disattivato i sistemi di allarme.

Qui i malviventi hanno trovato il bottino, composto da contanti, titoli e valori bollati per un valore di almeno 100 mila euro, scappando poi indisturbati. Il furto è stato scoperto in tarda mattinata, quando è stato notato il foro nel muro perimetrale. Non è la prima volta che questo ufficio viene visitato dai ladri: nel gennaio 2012 fu rapinato ben tre volte ma, sebbene i tanti danni, il bottino non fu mai così sostanzioso. In questo caso, come in quelli precedenti nonostante il tanto “lavoro” nessuno ha visto o sentito nulla. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli.

Tutto ciò avviene qualche giorno dopo la rapina avvenuta lo scorso 19 dicembre, sempre alle spese delle Poste Italiane, quando, nel primo pomeriggio, una banda composta da quattro persone irrompe nell’ufficio di via Bellini (Napoli), attraverso un buco creato dall’impianto fognario, sottraendo tutto il denaro presente nelle casse e scappando nello stesso modo in cui è entrata.

Lascia un commento

9 − cinque =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.