Frodi alimentari: cibo a rischio per le festività natalizie, oltre 60 tonnellate sequestrate dai Nas

Tra gli alimenti sequestrati anche dolci e caramelle scadute dal 2007 destinate alle calze per la Befana dei bambini

nas-carabinieriDolci, caramelle, cioccolata, pesce, frutta secca e altro ancora sono tra gli alimenti contaminati, adulterati, scaduti o conservate in pessime condizioni igienico sanitarie, sequestrati dai Nas, Nuclei Antisofisticazioni e Sanità e dai Nac, Nuclei Antifrodi Carabinieri in occasione dei controlli avviati in vista delle festività natalizie.

Sono oltre 60 le tonnellate di prodotti alimentari individuati e sequestrati prima che potessero finire sulla tavola degli italiani. Il business del Natale come ogni anno fa gola a quegli individui senza scrupoli che pur di fare soldi sono capaci di vendere prodotti avariati e pericolosi per la salute. È in questo periodo che si rendono particolarmente necessari i controlli dei Nas. Sono oltre 2000 le ispezioni eseguite in questi giorni prossimi al Natale, oltre 100 al giorno. Ad essere ispezionati sono depositi alimentari, industrie di prodotti dolciari, pasticcerie, caseifici, mercati ortofrutticoli ed ittici.

Salerno è tra le città in cui sono state riscontrate notevoli irregolarità igieniche alimentari sia per i prodotti dolciari che ittici. I Carabinieri a Salerno hanno sequestrato più di 180 quintali di dolci, come cioccolata e caramelle destinate alla vendita degli ambulanti e scadute addirittura dal 2007. Senza l’intervento delle forze dell’ordine questi prodotti molto probabilmente sarebbero finiti nelle calze per l’epifania e mangiati dai bambini. I controlli ai mercati ittici di Salerno e Pozzuoli hanno permesso di individuare e sequestrare oltre mezza tonnellata di pesce venduto senza l’adeguata etichettatura di individuazione del pescato.

Nel complesso in Italia, nei controlli dei Nas e dei Nac, sono state riscontrate irregolarità nel 20% delle strutture con il conseguente sequestro di 56 strutture, tra stabilimenti e depositi alimentari. Sono state segnalate alle Autorità Giudiziarie e Amministrative più di 650 persone e sono 670 mila invece le sanzioni amministrative elevate ai trasgressori.

Lascia un commento

5 + 14 =