Premio “Ambasciatore del Sorriso”: grande cerimonia di premiazione per i protagonisti nel Sociale del 2014

Cornice del’evento l’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino con la cantante Monica Sarnelli come madrina

Premio-Ambasciatore-del-SorrisoSi è svolto a Napoli, nella prestigiosa cornice del Maschio Angioino nell’Antisala dei Baroni, la I° Edizione del Premio Socio-Artistico-Culturale “Ambasciatore del Sorriso”, dedicato a Ciro Esposito, vittima della violenza negli stadi, fondato dall’artista Angelo Iannelli ed organizzato dall’Associazione Culturale Vesuvius, con lo scopo di premiare tutti gli artisti protagonisti nel Sociale che hanno donato un sorriso alle fasce deboli durante il 2014.

Madrina è stata la cantante Monica Sarnelli, mentre il presidente onorario è stato il re della tammorra Marcello Colasurdo. La kermesse, che rientrava negli eventi di Natale del Comune di Napoli, ha visto tantissimi patrocini morali importanti tra cui lo stesso Comune di Napoli e la Regione Campania.

Il premio è iniziato con il saluto istituzionale del vicesindaco della città partenopea Tommaso Sodano che, entusiasta e meravigliato per l’organizzazione, ha affermato di voler sostenere ed ampliare l’evento anche nei prossimi anni, vista la valenza sociale, artistica e culturale del premio stesso.

Presente anche l’assessore al Patrimonio Alessandro Fucito, soddisfatto che un evento del genere si realizzasse al Maschio Angioino, sito patrimonio della cultura mondiale.

Tra gli Enti che hanno abbracciato l’evento con il loro patrocinio erano presenti il sindaco di Visciano Pellegrino Gambardella, il sindaco di Brusciano Giosy Romano, il sindaco di Mariglianella Felice Di Maiolo insieme all’assessore Felice Porcaro. Per il comune di Casalnuovo è stato presente l’assessore alla Cultura Salvatore Errichiello. Precedentemente, tra i comuni aderenti all’iniziativa, era stato premiato il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. Un premio è stato consegnato anche ad una delegazione in rappresentanza della città di Sorrento e del sindaco Giuseppe Cuomo.

A presentare l’evento l’attore e fondatore Angelo Iannelli, coadiuvato alla speaker radiofonica e presentatrice Edda Cioffi e dalla giornalista Emanuela Gambardella.Un messaggio di auguri per il premio è arrivato ad Angelo e alla sua associazione dagli attori Lando Buzzanca e il figlio Massimiliano, nonché dal critico d’arte e direttore artistico-editoriale dell’Istituto Europeo Politiche Culturali e Ambientali Alfredo Pasolino.

Premiati, come ambasciatori del sorriso, Luigi Amodio, direttore di Città della Scienza/Fondazione IDIS, Antonella Leardi, la madre di Ciro Esposito, che ha ricordato la forza dell’amore nella vita, ringraziando l’organizzazione per aver pensato a suo figlio strappato alla vita senza pietà. Poi è stata la volta dei premi per il “parroco antiroghi” don Maurizio Patriciello, il caporedattore del TgR Campania Antonello Perillo, i comci Enzo Fischetti e Salvatore Misticone provenienti da Made in Sud, l’ex portiere del Napoli Gennaro Iezzo, il cantante Luca Sepe, il cantautore Felice Romano, la poetessa “Ambasciatrice della poesia italiana nel mondo” Tina Piccolo, l’attrice Lucia Oreto, l’attore Arturo Sepe, l’Accademia di Moda Maria Mauro e l’Atelier “Le Muse” di Anna Russo. Un riconoscimento è stato consegnato anche al ceramista Antonio Montanile e allo scultore Domenico Sepe, entrambi emozionati realizzatori delle opere della I° edizione del prestigioso premio.

In una atmosfera magica, richiamante il santo Natale, tra abiti rossi delle modelle di “Le Muse Atelier”, gli abiti meravigliosi dell’Accademia Maria Mauro ed una sala vestita a festa, si è vissuta una giornata di arte e cultura, con la chitarra e la voce del cantante Luca Allocca e il canto a figliola di Marcello Colasurdo e gli omaggi vocali di Salvatore Misticone, della giovanissima Federica Raimo e da Giuseppe D’Angelo. Le note natalizie sono arrivate al cuore di tutti, per un premio che ha fatto della semplicità e del sorriso la sua forza.

Per il concorso letterario, la prima edizione del premio ha visto la vittoria nella sezione in lingua di Carmelo Cossa da Torino, mentre in vernacolo la vittoria è spettata a Fausto Marsiglia da Marano di Napoli. Il premio “miglior testo sociale” è andato a Rosaria Cerino da Pomigliano d’Arco, il premio scultura a Giovanni Panico da Brusciano, il premio pittura a Umberto di Tella da Aversa. Il riconoscimento Memorial Giovanni Paolo II è andato a Luigi Leone da Sorrento, mentre il premio Vesuvius all’artista Marcello Colasurdo.

Nella sezione prosa a vincere è stato Marco Managò da Roma, mentre il premio giuria è andato a Ciro Borrelli di Cercola e quello presidenza di giuria ad Antonio Basile da Marano. Tante le menzioni d’onore: Romano Mauro, Lucia Gaeta, Maria Ronca, Rosa Ruggiero, Maria Nunzia Panico Borrelli, Emanuele Esposito, Luigi Bellotta, Alessandra Dagostini, Roberto Sica, Lello Beneduce, Imma Pastena, Davide Guida, Giuseppe D’Angelo, Federica Raimo, Luca Allocca, Domenico Riccardi, Antonio Pascucci, Allessandro Perrotta, Carlo e Rosa Fidato e Maria Adele Gubitosi.

L’evento sarà mostrato nelle pagine giornalistiche del TGR Campania e trasmesso da diverse emittenti locali presenti tra cui Anteprima TV, in un programma diretto dal regista Mario Barone e condotto dalla giornalista Lorenza Licenziati, e da Visciano TV. I servizi fotografici ufficiali sono stati curati dallo studio fotografico Angillotti, da Salvatore Savariso e da Alessandro Perrotta.

Presenti, per la sezione comunicazione a mezzo stampa, il Mediano Sport, l’Ambasciatore e la DGPhotoArt di Davide Guida & Fortuna Avallone, azienda leader nel campo della comunicazione multimediale, che ha curato anche le riprese video ufficiali dell’intero evento.

Da sottolineare i doni ricevuti dall’artista Angelo Iannelli, conosciuto come “l’Ambasciatore Del Sorriso”.  Lo scultore Domenico Sepe gli ha consegnato un suo capolavoro,una grossa scultura rappresentante la maschera di Pulcinella, l’Atelier Le Muse un prestigioso Pulcinella in ceramica, la poetessa Tina Piccolo un leone d’argento tipico “premio alla carriera” del suo Salotto Culturale, lo scultore Giovanni Panico un pulcinella in bronzo. Il comune di Mariglianella ha omaggiato all’artista una bellissima targa, segno di merito per come si adopera nel Sociale e nella Cultura.

La manifestazione si è conclusa tra scoscianti applausi, il fondatore del premio ha ringraziato tutti, in particolar modo l’assessore alla cultura del comune di Brusciano Felice Marotta e Teresa Anna Iannelli, per un premio che, negli anni, sarà destinato a regalare soddisfazioni ed emozioni sempre maggiori.

Lascia un commento

tredici − 3 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.