Pneumatici da smaltire? A Scampia si realizzerà un campo da calcio

Nel quartiere Scampia, a Via Hugo Pratt, sorgerà un campo da calcio realizzato con pneumatici usati

image

Il Comune di Napoli ha approvato, con delibera di Giunta, la realizzazione di un campo da calcio in materiali provenienti da PFU (Pneumatici Fuori Uso). I lavori, all’interno dell’impianto sportivo di proprietà comunale a Via Hugo Pratt, dovrebbero iniziare a breve e saranno eseguiti gratuitamente con il consorzio Ecopneus S.c.p.a.. Il campo sarà omologato per il gioco, secondo il regolamento LND (Lega Nazionale Dilettanti) della FIGC.

Si legge, nel comunicato del Comune: “Si prosegue negli impegni avviati con un protocollo d’intesa tra Comune e la Ecopneus, ed altre amministrazioni (tra cui ministero dell’Ambiente e Prefettura di Napoli) il 20 giugno 2013, per stabilire forme di collaborazione relative al riutilizzo dei penumatici fuori uso abbandonati nelle Province di Napoli e Caserta. La collaborazione riafferma l’impegno nel promuovere la ricerca e la cultura del riciclo dei PFU”.

Spesso non ci pensiamo ma quando si parla di inquinamento di veicoli a motore, rivolgiamo la nostra attenzione al combustibile usato e non ad altri componenti di cui è composto il veicolo stesso: tra i più inquinanti vi è lo pneumatico. Questo non è un rifiuto comune e deve essere, pertanto, differenziato. La legge, stabilisce attraverso il D.M. n. 82 dell’11 aprile 2011, la responsabilità della raccolta dei PFU ma questo non sempre avviene nella pratica. L’automobilista si trova di fronte a due possibilità: lasciarli al gommista che provvederà lui allo smaltimento o portarli presso un consorzio specializzato (fra cui la Ecopneus). Lo smaltimento degli pneumatici rimane un problema aperto e lontano dall’essere risolto in Italia. Soprattutto in Campania, nella Terra dei fuochi, dove in questi anni, questo materiale è diventato un fantastico alleato di chi appicca roghi tossici, grazie alle sacche d’aria presenti che rendono difficoltoso lo spegnimento dei cumuli. Numerosi i gas nocivi per salute umana: idrocarburi aromatici, IPA, composti solforati, monossido di carbonio e ossidi di azoto.

Non un caso isolato, la realizzazione di questo campo da calcio a Scampia. Pochi giorni fa, l’Ecopneus ha inaugurato un campetto polivalente all’interno della scuola Settembrini-Ciaramella di Afragola, che è risultata vincitrice del progetto Educational di Ecopneus e Legambiente, attraverso la realizzazione di una clip sulle buone pratiche legate al recupero di PFU. Per la realizzione del campetto, sono stati usati 7.000 kg di polverino di gomma riciclata.

Il riciclo e il riuso, rimane al momento l’unica strada percorribile per evitare che lo pneumatico possa diventare fonte di inquinamento ambientale. Almeno finchè i produttori di auto, un giorno, non riusciranno ad inventare un qualche materiale alternativo e per così dire “eco-friendly”.

Lascia un commento

quattro × 4 =