Capodanno 2015 a Napoli, la città offre divertimento, intrattenimento e cultura

Numerosi eventi culturali e musicali in tutta Napoli. Per il 31 garantita attività straordinarie del trasporto pubblico

capodannoNapoli, 29 dicembre – Capodanno 2015, la città di Napoli non si fa trovare impreparata. Numerosi sono gli appuntamenti culturali tra musei e siti monumentali. In attesa della notte del 31 tutti i siti culturali della città saranno aperti al pubblico. Da non perdere la mostra al Museo Archeologico Nazionale dedicata ad Augusto, primo imperatore romano, in occasione del bimillenario dalla sua morte. Il Castel Sant’Elmo ospiterà la mostra “Rewind” in occasione del decennio di arte contemporanea a Napoli tra gli anni ottanta e novanta. A Capodimonte ci saranno due mostre, la prima, denominata “Go-between”, è dedicata alla collezione di Ernesto Esposito, designer di calzature, la seconda è dedicata invece a Vincenzo Gemito, scultore e disegnatore italiano. Nelle sale della chiesa di San Domenico Maggiore sarà possibile ammirare la mostra “Il bello o il vero”, dedicata alla scultura napoletana ottocentesca e novecentesca. Resteranno chiuse purtroppo le aree archeologiche di Pompei ed Ercolano per mancanza di fondi.

La notte del 31 sarà ricca di eventi, la serata inizia con il concerto “Gigi D’Alessio and friends” a Piazza del Plebiscito. Sul web alcune voci parlavano di un possibile malore del cantante che gli avrebbe impedito di tenere il concerto ma, per fortuna dei fan, Gigi D’Alessio avrebbe smentito tutto sul suo profilo twitter, sottolineando di voler trascorrere questo capodanno in compagnia della sua città nel migliore dei modi. Tanti saranno gli ospiti in piazza: Fedez, Francesco Renga, Dear Jack, Enzo Avitabile, Anna Tatangelo, Biagio Izzo, I Ditelo Voi, Antonio D’Ausilio, Gabry Ponte.

La festa prosegue sul lungomare di via Caracciolo dalle 00.15 alle 6.30 ed ogni zona sarà adibita ad un genere musicale. Alla rotonda Diaz ci sarà Dj Cube, alla Fontana Dell’ Immacolatella si danzerà sulle calde note del Latino Americano, al Borgo marinaro si torna indietro negli anni 70-80 con la Legendary dance, a via Partenope ci si diverte con la musica Hip-Hop ed infine al Catel dell’Ovo saranno istallati dei mapping video e alle ore 1.15  ci saranno i fuochi d’artificio dalla terrazza.

Il 2015 non potrebbe cominciare meglio se non con il concerto di capodanno che si terrà alla Mostra d’Oltremare con la Nuova Orchestra Scarlatti. Il primo gennaio infatti alle ore 19.00 saranno suonate tra le più famose opere di musica classica con capolavori di Strauss, Shostakovich e Piazzolla.

Come tutti gli anni il trasporto pubblico napoletano prevede attività straordinarie per il 31. Il servizio vuole garantire a tutti i cittadini di raggiungere gli eventi in piena tranquillità. La linea uno della ANM offrirà un servizio no stop fino al giorno successivo con l’ultima corsa da Piscinola alle ore 12.20 e da Garibaldi alle ore 13.00. Anche le funicolari di Centrale e Chiaia saranno no stop fino alle 13.00 del giorno dopo, quelle di Montesanto e Mergellina effettueranno l’ultima corsa alle 19.40. Così come bus e filobus, con le ultime partenze intorno alle 19.00.

Lascia un commento

tre × uno =