Salgono a 71 i feriti per botti di Capodanno. Napoli: nell’esplosione a Barra coinvolto anche un bimbo di 10 anni

Il bimbo è ricoverato in prognosi riservata al “Santobono” di Napoli

Sequestro BottiE’ ricoverato in prognosi riservata all’ospedale “Santobono” di Napoli il bimbo di 10 anni coinvolto questa notte a Barra, nell’esplosione di uno scatolone colmo di fuochi pirotecnici che ha fatto crollare la cancellata di uno stabile.

Tre le vittime da registrare nell’incidente: due fratelli ed il bimbo che ha riportato lesioni agli occhi ed è stato ricoverato in prognosi riservata. Per i due fratelli, invece, medicate le ustioni, uno è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni mentre l’altro di 6 giorni. Gli inquirenti tentano di stabilire la dinamica dell’incidente, nel frattempo, per motivi precauzionali, lo stabile è stato evacuato.

Intanto sale il bilancio delle vittime di questa notte: il bilancio ancora parziale è di 71 feriti, la maggior parte, 48 in provincia di Napoli. Ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco, in prognosi riservata vi è un uomo di 37 anni.

Lascia un commento

tredici − quattro =