La Torta Pasqualina.

La Torta Pasqualina è una ricetta ligure, si prepara per la Santa Pasqua in genere con i carciofi, mentre durante l’anno si possoo utilizzare bietole, spinaci o boraggini, ma l’originale pasqualina è con i carciofi. La vera preparazione prevede all’interno la “prescinseua” che è la cagliata ma siccome non sempre è reperibile al posto si usa anche la ricotta. E poi la sfoglia della torta che dovevano essere rigorosamente sottilissime e 33 ognuna per gli anni di Gesù. Si faceva poi un buco al lato delle sfoglie e con una cannuccia si soffiava dentro per gonfiare le sfoglie. E’ anche usanza farne una buona quantità per portarla poi a Pasquetta nella classica gita fuori porta. Ma passiamo alla ricetta.

Ingredienti:
8 bei carciofi, usate spinosi non i romani, 3 cipolle bianche novelle, 250 grammi di ricotta fresca, 50 grammi parmigiano grattugiato, maggiorana immancabile in tutte le torte salate liguri, circa 12 uova, latte q.b., sale q.b.

Per la sfoglia
300 grammi di farina, 50 cc. di olio extravergine, sale, acqua q.b.

Procedimento
Per prima cosa preparate la sfoglia che dovrà riposare almeno mezz’ora. Impastate la farina con acqua e l’olio salate, l’impasto deve risultare ben sodo. Lo coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigo almeno mezz’ora.
In una ciotola con acqua e limone mettete i carciofi tagliati sottilmente, in una padella mettete abbondante olio extravergine di oliva e le cipolle novelle tagliate sottili fate soffriggere e aggiungete poi i carciofi fate soffrigere leggermente e poi finite la cottura con il latte che ammorbidisce e non fa scurire i carciofi.

In una ciotola sbattete 5 uova aggiungete la maggiorana tritata, la ricotta e il parmigiano mescolate bene e unite i carciofi che nel frattempo si saranno raffreddati.
A questo punto prendete una teglia rotonda a bordi alti e tirate la sfoglia il più sottile possibile. Stendete la sfoglia nella teglia che avrete precedentemente unto e versate il composto. Praticate dei “buchi” nell’impasto e dentro ad ogni buco rompeteci dentro un uovo. Coprite con uno strato di sfoglia che ungerete e stendete un’altro strato.
Mettete in forno caldo a 180 gradi sino a doratura della sfoglia.

Un’idea per un centrotavola e segnaposti per la vostra tavola di pasqua, che potete fare insieme ai vostri cari.

Procuratevi una bella ciotola di vetro trasparente, riempitela di acqua a cui avrete aggiunto del colorante in sintonia con i vostri piatti. Raccogliete fiori di campo e foglie di limone, tagliate bene i gambi dei fiori e posatele delicatamente nella ciotola con l’acqua, alla sera se volete potete anche mettere delle candele galleggianti.
Per segnaposto con la sfoglia che vi è avanza della torta pasqualina fate delle striscioline tipo gnocchi e preparate le iniziali di ciascun invitato. Mettete in una teglia con carta forno ungete e fate cuocere in forno a 180 gradi sino a doratura.
Posizionate la lettera al centro del piatto e se volete potete anche aggiungervi un bel fiocco di rafia con un fiorellino.

Dalla vostra cuoca della riviera tanti cari auguri per una serena Pasqua a tutti voi amici di NapoliTime.

Lascia un commento

4 × 1 =