Droni giornalisti: alla Cnn inizia ufficialmente una nuova era dell’informazione digitale

L’obiettivo mira a “produrre video giornalistici di alta qualità”

Droni15 gennaio – Grosse novità all’orizzonte per il settore giornalistico. La Federal Aviation Administration (Faa), l’ente per l’aviazione americana, ha dato ufficialmente il via libera alla Cnn per l’utilizzo dei droni a pilotaggio remoto per la raccolta e la documentazione delle news.

Nonostante l’utilizzo di questi strumenti sia già avvenuto in sordina nel corso degli ultimi mesi, per l’ente Americano si tratta della prima ufficializzazione in merito.

A tal proposito, David Vigilante, vicepresidente della Cnn ha l’illustrato gli obiettivi che si intendono perseguire nell’utilizzo dei droni, con l’intento specifico di “andare oltre l’attuale livello hobbistico per determinare le reali possibilità di impiego per produrre video giornalistici di alta qualità”.

Tra le innovazioni del settore vi sarebbe anche l’opportunità di utilizzare i droni impostandoli in una sorta di “pilota automatico” grazie soprattutto alla stretta collaborazione dell’emittente con il Georgia Tech Research Institute di Atlanta (GTRI).

Più che positivo anche il parere espresso in merito da Michael Huerta, direttore della FAA, il quale ha sottolineato che “gli aeromobili pilotati a distanza offrono alle organizzazioni giornalistiche delle opportunità significative. Noi confidiamo che l’accordo con la CNN e con altre testate possa contribuire a integrare in piena sicurezza l’uso dei droni a scopi giornalistici nello spazio aereo”.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento

19 + 14 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.