Lazio-Napoli, all’Olimpico gli azzurri sono costretti a vincere per riconquistare il terzo posto

La squadra di Benitez, dopo aver fallito l’avvicinamento alla vetta della classifica perdendo in casa con la Juventus, contro la Lazio dovrà vincere per riprendersi il terzo posto

Domenica alle ore 12:30 allo Stadio Olimpico di Roma, la Lazio di Pioli sfida il Napoli di Benitez. Un’altra gara difficile attende i partenopei. Dopo aver perso contro la Juventus ed essersi defilati, quasi definitivamente dalla lotta scudetto, questi ultimi sono chiamati ad affrontare una delicata trasferta nella capitale, sponda biancoceleste.

Il Napoli battendo la Lazio, ha la possibilità di riconquistare il terzo posto. Infatti, la classifica dice che le due squadre al momento sono ad un solo punto di distanza. Inoltre, da quello che esprimeranno in campo le due formazioni, si potrà capire se questa lotta tra azzurri e i biancocelesti, continuerà per tutto il proseguio del campionato.

La Lazio, deve sopperire ad una assenza importante: quella di Felipe Anderson. Il giocatore dovrà stare fuori dal campo per almeno due settimane. Altra assenza importante è quella di De Vrij, alle prese con una fascite plantare e del portiere Marchetti: al posto suo ci sarà Berisha. A centrocampo guai fisici anche per Mauri. Il giocatore potrebbe non essere rischiato. La linea arretrata sarà composta da Basta a destra, la coppia Cana-Radu al centro e Cavanda a sinistra. In mediana ci sarà il trio Onazi-Biglia-Parolo. In attacco Candreva, Djordjevic e il giovane Keita, andato a segno in settimana, nella gara di Coppa Italia contro il Torino.

Nel Napoli, non ci sarà Britos perchè squalificato. Per questo, ci potrebbe essere l’esordio di Strinic, che sta cercando di assimilare attentamente gli schemi e il modo di giocare della squadra. La retroguardia sarà composta da Rafael tra i pali, Maggio esterno destro, la coppia Albiol-Koulibaly al centro e Strinic a sinistra (oppure Mesto). A centrocampo, Benitez schiera Gargano e David Lopez. In attacco Callejon, Hamsik, Mertens e Higuain.

L’allenatore della Lazio Pioli, che spesso ha messo in difficoltà il Napoli nelle scorse stagioni, specie quando allenava il Chievo Verona, non ci sta a sentir parlare di pareggio, visto le molte assenze della sua squadra. “Gli infortuni fanno parte della nostra stagione – dichiara Pioli – e dobbiamo ragionare come se fosse un’occasione di dimostrare che siamo comunque una grande squadra. La formazione sarà competitiva e – continua – noi entriamo in campo per vincere, stop”.

Rafa Benitez, dimostra di non aver ancora digerito la sconfitta contro la Juve. “Con la Juve avremmo potuto giocare meglio nel primo tempo, ma in generale avremmo meritato di più. Bigon è stato chiaro, non abbiamo mai mancato di rispetto a nessuno – dice Benitez – basta andare su Internet e vedere cosa dice Buffon quando era a Parma, a proposito della Juve – conclude – non siamo nati ieri ma ci può stare”. Parlado della sfida contro la Lazio, afferma Benitez: “Loro stanno giocando bene, inizieranno la partita con intensità perché spesso nei primi tempi partono forte – spiega Rafa – Hanno velocità e qualità con Candreva e gli altri trequartisti, ma anche grande equilibrio. Noi però abbiamo fiducia, vogliamo andare a Roma per continuare a giocare come abbiamo fatto di recente. Siamo pronti a reagire e – conclude – non accuseremo il contraccolpo psicologico della sconfitta con la Juve come è accaduto dopo Bilbao”.

Le probabili formazioni:

LAZIO (4-3-2-1): Berisha; Basta, Cana, Radu, Cavanda; Onazi, Biglia, Parolo; Candreva, Djordjevic; Keita. All.Pioli

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic; Gargano, David Lopez; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. All.Benitez

Arbitro: Rizzoli

Lascia un commento