Napoli, vermi intestinali in una scuola del quartiere Chiaia. I genitori mettono sotto accusa l’operato della dirigenza

Allarme lanciato dai genitori, sopralluogo immediato dell’Asl

ScuolaNapoli, 19 gennaio –  Casi di ossiuriasi, ovvero vermi intestinali, sono stati segnalati tra alcuni bambini delle elementari e della materne presso la scuola De Amicis nel quartiere Chiaia di Napoli.

A lanciare l’allarme sull’epidemia gli stessi genitori, preoccupati del numero crescente di casi verificatisi nel corso degli ultimi giorni.

Immediato il sopralluogo dell’Asl che ha ordinato una sanificazione tempestiva dell’intera struttura scolastica.

Rosa Baffa, preside dell’istituto, ha dichiarato che “i bambini torneranno a scuola solo con la certificazione che non sono più infetti”.

I genitori dei bambini, intervistati dalle telecamere de “Il Mattino” non si sono invece mostrati tanto convinti del corretto operato della preside, ed in molti hanno infatti dichiarato che “non ha il polso della situazione, questa epidemia si trascina da un po’ di tempo e molti genitori senza coscienza non parlano. Non sappiamo come sia arrivata a scuola questa infestazione ma di sicuro ne va accertata la provenienza”.

Intanto, la sanificazione avverrà quest’oggi nelle ore pomeridiane e come dichiarato dalla stessa preside, si provvederà a “disinfettare tutti i piani e tutte le aule. Per evitare ulteriori contagi abbiamo buttato tutti i pupazzi, la plastilina e la pasta di sale. Tuttavia devono essere i genitori a controllare i propri figli e a far loro mantenere una igiene corretta. Nessun bambino infetto tornerà a scuola senza una certificazione di avvenuta guarigione”.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento

due × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.