Chievo-Napoli, la terzultima in campionato che impensierisce gli azzurri

Il Napoli affronta al Bentegodi il Chievo, la sua “bestia nera”. Benitez invoca continuità di risultati ma l’addio a fine campionato è più vicino

De GuzmanOggi alle 15.00, allo stadio Bentegodi di Verona, c’è Chievo-Napoli. Per i partenopei, gli scaligeri sono una vera e propria bestia nera. Sia con la gestione Mazzarri che con quella Benitez, il Napoli contro di loro, è andato in contro a inaspettate sconfitte. Stessa cosa è successa quest’anno a inizio campionato, quando il Chievo ha trovato la vittoria nel finale, grazie a un gol di Maxi Lopez. Per l’argentino, unico gol segnato con la maglia del Chievo in 13 presenze, prima del recente trasferimento al Torino. Altri uomini anche in panchina, visto l’esonero dell’allenatore Eugenio Corini, il cui posto a fine ottobre, è stato preso da Rolando Maran.

Il Chievo è attualmente terzultimo in classifica ed è alla disperata ricerca di punti salvezza. Il Napoli invece, proviene da due vittorie in campionato, si è ripreso il terzo posto e vorrebbe staccare le inseguitrici, per poi magari puntare al secondo posto, occupato attualmente dalla Roma che si trova in leggero affanno.

Nel Chievo, non sarà in campo perchè non convocato, il neo arrivato Fetfatzidis, proveniente dal Genoa. La squadra di Maran, si schiera con una difesa a tre, perchè Sardo rischia di non recuperare. La retroguardia degli scaligeri sarà composta da Zukanovic centrale, a sinistra Biraghi e Birsa interno. A centrocampo ci saranno Schelotto, Birsa, Radovanovic, Hetemaj e Biraghi. In attacco Paloschi e Meggiorini.

Nel Napoli, non ci sarà Koulibaly perchè squalificato. In dubbio Henrique che non è al meglio ma potrebbe giocare. La retroguardia, dovrebbe essere composta da Albiol e Britos centrali con Maggio a destra e Strinic a sinistra. A centrocampo ci saranno David Lopez e Gargano. In attacco Callejon, Hamsik e De Guzman (in ballottaggio con Mertens) dietro ad Higuain.

Maran, in conferenza stampa parlando degli avversari, ha dichiarato: “Affrontiamo il Napoli nel suo momento migliore, è un momento in cui riescono ad esprimersi al meglio con più facilità rispetto a qualche tempo fa”. Sulla situazione della sua squadra, afferma: “La quota-salvezza s’è alzata e – conclude – il filotto del Cagliari ha dato uno scossone alla classifica ma noi non abbiamo ansie particolari”.

Benitez, dal canto suo ha affermato che: “La gara di Chievo sarà difficile, è una squadra compatta, tatticamente forte. Sarà dura ma per noi è importante vincere per continuare ad inseguire la zona Champions e puntare più in alto possibile”. Poi, torna a parlare di futuro e fa capire che a fine anno potrebbe lasciare, decidendo di non rinnovare il suo contratto con il Napoli. “In questi due anni sono arrivate due Coppe – dice Benitez – e abbiamo la possibilità di vincere ancora perchè siamo cresciuti. Il Napoli – conclude – eventualmente, sarà forte anche senza me”. Scenario da brividi per tanti tifosi, che ancora credono molto nell’allenatore spagnolo e che iniziano a chiedersi, chi prenderà il suo posto.

Le probabili formazioni:

Chievo (3-5-2): Bizzarri; Cesar, Gamberini, Zukanovic; Schelotto, Birsa, Radovanovic, Hetemaj, Biraghi; Paloschi, Meggiorini. All.Maran.
Napoli (4-2-3-1): Rafael C.; Maggio, Albiol, Britos, Strinic; Gargano, David Lopez; Callejon, Hamsik, De Guzman; Higuain. All.Benitez.

Arbitro: Luca Banti

Lascia un commento