Protezione civile, è allerta di 24 ore per condizioni meteorologiche avverse

Livello di criticità arancione per domani e per le prossime 24 ore. A Napoli e provincia numerosi interventi dei vigili del fuoco per crollo di intonaci ed allagamenti. Ai Colli Aminei una voragine sulla sede stradale, a Pompei crolla muro di contenimento

temporale-a-napoliLa Direzione Generale per i Lavori Pubblici e la Protezione Civile della Regione Campania hanno emesso un’allerta meteo con livello di criticità “moderato” (codice colore arancione ) per le zone di allerta tutte, con decorrenza dalle ore 08:00 di domani giovedì 05 febbraio 2015 e per le successive 24 ore, ed avvisa che sono previsti fenomeni meteorologici significativi dalle ore 08:00 di domani giovedì 05 febbraio e per le successive 24 ore:

Diffuse precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, localmente anche di moderata o forte intensità. Venti forti meridionali con rinforzi durante i temporali con mare agitato o molto agitato.

Saranno attivati stati di allerta in tutta la regione per possibili fenomeni isolati e/o diffusi di erosione e instabilità, anche profonda, di versante; attivazione, anche diffusa, di frane superficiali e colate rapide detritiche o di fango; possibili fenomeni di trasporto di materiale legato ad intenso ruscellamento superficiale; alluvionamento nei tratti montani dei bacini a regime torrentizio; inondazione delle aree golenali e allagamento delle limitrofe sedi stradali e delle zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali); crisi nella rete di drenaggio urbano, con temporanea interruzione della viabilità.

Intanto negli scavi archeologici di Pompei si è verificato uno smottamento di terreno che ha interessato parte del giardino della Casa di Severus, lungo il costone roccioso meridionale. La frana è stata causata dalle forti piogge di questi giorni ed ha interessato una piccola parte del muro di contenimento del giardino, in un’area non accessibile al pubblico ed è stata rilevata stamane dai tecnici e funzionari  della Soprintendenza Speciale per Pompei.

A Napoli, il maltempo ha causato numerosi allagamenti, frane e distacchi di intonaci, richiedendo numerosi interventi dei vigili del fuoco. Disagi per la circolazione stradale si registrano nella zona dei Colli Aminei per l’apertura di una voragine sulla sede stradale. I vigili hanno delimitato l’area per garantire la sicurezza dei passanti. Nella zona dei Campi Flegrei si segnala l’esondazione del lago d’Averno, oltre agli allagamenti di strade e scantinati. Stop per traghetti e aliscafi dal capoluogo campano verso l’isola di Capri per una forte mareggiata che ha sferzato le coste dell’isola azzurra. A Quarto strade allagate da fiumi di fango. A Monte di Procida, causa smottamento, è stata chiusa parzialmente una strada.

Lascia un commento

14 − due =