Sci, tre podi per il Comitato campano al Criterium Interappenninico

Giangi Di Paolo e Flavia Giordano del SAI, gli autori dei successi CAM. Nella classifica comitati vince l’Emilia seguita da Toscana e Lazio, Campania quarta

Goffredo MammarellaRoccaraso, 5 febbraio – Il Criterium Interappenninico rappresenta uno degli appuntamenti più importanti della stagione per gli sciatori delle categorie Ragazzi e Allievi. Quest’anno l’organizzazione è stata affidata dalla FIS, per la prima volta, al  Comitato Campano che ha scelto Roccaraso per ospitare la manifestazione che è stata gestita tecnicamente da un pool di tre sci club : Napoli, 3punto 3 e SAI.in collaborazione con il Consorzio Alto Sangro e il patrocinio del comune della località sciistica abruzzese.

Nonostante le difficoltà meteo si sono disputati dal 2 al 4 febbraio tutte le gare di specialità SuperG Slalom Gigante e Slalom Speciale con in gara 350 sciatori dai 13 ai 16 anni. Buoni anche i risultati per il CAM che ha portato a casa tre podi con i suoi atleti e si è piazzato al quarto posto nella classifica dei 9 sugli 11 comitati partecipanti (mancavano solo Liguria e Puglia).

I risultati migliori sono stati ottenuti dagli atleti CAM del SAI Napoli nella categoria ragazzi con Gianlorenzo di Paolo, detto Giangi, che si è classificato al secondo posto in gigante, al terzo in slalom e al sesto posto nel superG. Nella categoria femminile Flavia Giordano ha conquistato un secondo posto in gigante, ma ha sfiorato la zona medaglia sia in SuperG, sia in slalom arrivando in entrambe le gare ad una manciata di centesimi di secondo dall’ultimo gradino del podio. Costanti e buoni i risultati di Michelle Valentini dello sci club Aremogna, arrivata quinta in Gigante e SperG e  sesta in slalom. Sesto posto  nella stessa specialità categoria maschile,  Marco Ballabio dello sci club 0.40 e che ha collezionato anche un 11°posto nel SuperG.

Buone prestazioni anche nella categoria allievi per Miriam Romano dello sci Club Vesuvio, quarta nel superG  e quinta sia Slalom che in Gigante dove ha corso un’ottima seconda manche, facendo segnare il miglior tempo parziale, che però non le ha permesso di recuperare l’errore in prima  e di recuperare posizioni fino al podio.

Tra gli allievi che hanno ottenuto buoni piazzamenti Marilù Brancaccio dello sci club Napoli, undicesima nel SuperG femminile, e Leo Maria de Luca e Alberto Binetti entrambi del SAI, che hanno realizzato rispettivamente un settimo e ottavo posto nel superG maschile.

Al termine delle gare la classifica finale ha visto il Comitato Emiliano vincitore su gli avversari grazie alle prestazioni di una squadra che aveva punte di diamante in tutte le categorie. Alle sue spalle il comitato toscano seguito quello abruzzese. Il CAM è quarto per una manciata di punti.

Il criterium Interappenninico viene organizzato ogni anno a rotazione, da un comitato diverso. Il prossimo appuntamento con il comitato Campano, quindi, tra almeno 10 anni.

Lascia un commento

13 − sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.