Serie A, trentaduesimo turno: controsorpasso della Juventus, la Roma sale in zona Europa, crolla il Napoli.

Tredicesima giornata di ritorno del campionato di serie A caratterizzato da incontri di cartello, molto importanti per la lotta al vertice e  per la zona Champions League.

Continua senza tregua il testa a testa tra Milan e Juventus che ha riguadagnato la vetta della classifica grazia alla vittoria contro la Lazio. Il Milan, nonostante la vittoria di Verona contro il Chievo, resta al secondo posto. Scossone nella zona europea: la Roma di Totti, battendo l’Udinese, supera il Napoli che cade rovinosamente al “San Paolo” contro l’Atalanta. Sogni di Champions sfumati per la formazione di Mazzarri. Nelle parti basse della classifica, impresa del Lecce che espugna il “Massimino” di Catania e spera ancora per la salvezza. Punti importanti anche per il Parma che batte in casa il Novara, ormai condannato alla serie cadetta insieme al Cesena.

Questo turno di campionato, inizia nella giornata di Martedì 10 Aprile con l’anticipo tra Chievo Verona e Milan. I rossoneri passano subito in vantaggio con Muntari, all’8’, ma soffrono per la restante parte di gara. I clivensi sfiorano ripetutamente il gol del pareggio, giocando a tratti, meglio della formazione di Allegri.

Non basta la vittoria esterna al Milan per restare in testa alla classifica, infatti, nel match dello “Juventus Stadium” contro la Lazio, disputato Mercoledì 11, i bianconeri si impongono con il risultato di 2-1, effettuando il controsorpasso. Le reti bianconere vengono siglate da Pepe e Del Piero, mentre il momentaneo pareggio laziale porta la firma di Mauri.

Vittoria importante anche della Roma, che risale la classifica e si piazza in piena zona Europea, con chiare ambizioni Champions. I giallorossi battono l’Udinese per 3-1 con le reti di Osvaldo, Totti e Marquinho. La rete della formazione udinese viene messa a segno da Fernandez.

Impresa del Lecce di Cosmi che supera il Catania in trasferta e conquista punti importantissimi in chiave salvezza, sperando nelle ultime sei giornate di campionato. Al gol di Berghessio per gli etnei, rispondono nella ripresa, Corvia e Di Michele per i leccesi, ribaltando il risultato.

Finisce a reti inviolate la gara dell’”Artemio Franchi” di Firenze tra Fiorentina e Palermo.

Il Genoa, dopo il pareggio di Novara della scorsa giornata, trova un altro pari, in casa contro il Cesena ormai retrocesso. Il vantaggio dei rossoblu genoani è realizzato da Rossi. Risposta cesenate ad opera di Mutu che realizza il gol del pareggio.

L’altra formazione di Milano, l’Inter, rinvigorita dalla cura Stramaccioni, supera in rimonta allo stadio “Meazza” il Siena di mister Sannino, in una gara dai ritmi elevati. Passano in vantaggio gli ospiti con D’Agostino, poi si scatena Diego Milito che prima pareggia e poi sul finire della ripresa sigla su rigore il gol vittoria, salendo al secondo posto della classifica marcatori.

Clamoroso crollo del Napoli, sconfitto in casa dall’Atalanta. Partita giocata male dai partenopei, in evidente calo fisico. Passano per primi gli orobici con la rete di Bonaventura al 9’; immediato il pareggio di Lavezzi dopo tre minuti. Nella ripresa, gioca solo la formazione di Bergamo e realizza le due reti che stendono il Napoli. I marcatori atalantini sono Bellini e Carmona che cancellano così i sogni di Champions della formazione di casa.

Il Parma si impone contro il Novara, sul proprio terreno con un secco 2-0 grazie alle reti di Giovinco e Jonathan. Guadagnano punti preziosi i ducali che si allontanano dalla zona pericolosa della classifica

Il posticipo che chiude la giornata calcistic numero 32, tra Bologna e Cagliari, giocato nella serata di Giovedi 12, è terminato con il risultato di 1-0 in favore degli emiliani. La rete viene realizzata da Diamanti al 54’, che regala alla propria squadra la quasi sicura salvezza raggiungendo quota 40 punti in classifica.

Le ultime sei giornate di campionato saranno decisive per la parte bassa della classifica, dove Genoa, Fiorentina, Parma e Cagliari, sentono il fiato sul collo del Lecce in recupero. Lotta aperta tra Roma, Udinese e Lazio per la conquista del terzo posto valevole per i preliminari di Champions. Durerà fino alla fine il duello tra rossoneri e juventini per aggiudicarsi il tricolore.

La classifica di serie A,  è comandata dalla Juventus con 68 punti, segue il Milan a 67. A quota 54 si trova la Lazio ed al quarto posto, con 51 punti troviamo ferma l’Udinese. Sale al quinto posto la Roma con 50 punti, il Napoli e l’Inter seguono a punti 48. Catania 43, Chievo Verona 42, Palermo, Bologna ed Atalanta 40; Siena 39, Cagliari e Parma 38; Fiorentina 37, Genoa 36, Lecce 34, Novara 25, Cesena 21.

La classifica marcatori vede avanzare Milito (Inter) che raggiunge Di Natale (Udinese) al secondo posto con 20 reti. Guida sempre la graduatoria lo svedese del Milan Zlatan Ibrahimovic. In terza posizione, troviamo Cavani (Napoli) fermo a 19 marcature. Insegue Palacio (Genoa) a 17 e una posizione più indietro è fermo Denis (Atalanta) a quota 15. Jovetic (Fiorentina) e Klose (Lazio) 13 marcature; Miccoli (Palermo) 12. Giovinco (Parma), Di Michele (Lecce) e Osvaldo (Roma), raggiungono Calaiò (Siena) fermo a 11 realizzazioni.

Lascia un commento

quattro + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.