Melito: aveva rapinato un ufficio postale con i figli minorenni, arrestata

Il figlio di 10 anni aveva aperto la porta al resto della banda

rapina postaGiugliano, 9 febbraio – Aveva partecipato ad una rapina all’ufficio postale di Melito di Napoli. La donna, di cui non sono state rese note le generalità, era entrata nell’ufficio accompagnata da tre minori, due dei quali suoi figli, simulando di dover fare un’operazione.

In realtà attendeva dall’interno tre complici, che a volto coperto, avevano potuto accedere agevolati nell’ingresso dal figlio della donna di circa dieci anni che aveva aperto loro la porta di emergenza azionando il maniglione antipanico. La rapina è avvenuta nel dicembre del 2012, oggi i carabinieri della compagnia di Giugliano (Napoli) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura.

La donna G. P. è accusata di rapina aggravata in concorso con tre complici che ancora non sono stati individuati. Bottino della rapina 2000 euro. La donna è stata individuata dalle immagini della videocamera di sicurezza che hanno ripreso tutte le fasi dell’atto criminoso di tutta la banda, fuga compresa. Si ricercano ora i complici.

Lascia un commento