Pompei: vendeva posti di lavoro, arrestato

Raggirate cinque persone con la promessa di lavoro nel Santuario e scavi di Pompei

PompeiPompei, 9 marzo – Arrestato per truffa e millantato credito, un uomo di 57 anni, già noto alle forze dell’ordine. Noè Somma, questo il nome del truffatore, prometteva posti di lavoro nel Santuario e negli Scavi archeologici di Pompei in cambio di denaro. L’uomo, è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione di Pompei, dando esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip di Torre Annunziata.

Somma, millantando conoscenze tra i pubblici ufficiali della Soprintendenza dei beni archeologici ed influenza su dirigenti Asl, Inps ed autorità ecclesiastiche, ha venduto 5 posti di lavoro ad altrettante persone vittime del raggiro, in cambio di somme di denaro che si aggiravano tra i 500 ed i 4500 euro.

Lascia un commento

undici − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.