Blitz contro il clan dei casalesi: misure cautelari in tredici province italiane

Almeno 40 gli arrestati, tutti appartenenti alla fazione Schiavone. Tra i destinatari dei provvedimenti, ci sarebbero anche i figli di Sandokan

Elicottero Carabinieri10 marzo – È scattata questa mattina all’alba, una vasta operazione dei carabinieri contro il clan dei Casalesi. Le misure cautelari, sono state eseguite in tredici province italiane, tra cui le zone di Napoli, Caserta, Avellino, Benevento, Terni, L’Aquila, Lecce, Cosenza, Cuneo, Prato, Frosinone, Trapani e Taranto. Gli arrestati, almeno 40, sono tutti appartenenti alla fazione Schiavone e tra questi ci sarebbero anche Carmine e Nicola, figli di Francesco Schiavone detto Sandokan, già detenuto in carcere da diversi anni.

L’operazione, denominata “Spartacus Reset”, ha visto coinvolti più di 200 militari dell’Arma. I provvedimenti sono stati emessi dal tribunale di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. Le accuse per gli arrestati, sono a vario titolo, associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, detenzioni di armi e ricettazione, reati tutti aggravati dal metodo mafioso.

Lascia un commento