Rapinavano farmacie, ultimo tentativo al Vomero, finiti in manette

Colti in flagranza di reato dai carabinieri mentre stavano per rapinare l’ennesima farmacia al Vomero. Decisivi i video di altre farmacie rapinate

farmacie-ddl-concorrenzaNapoli, 14 marzo – La fine di un incubo per le farmacie del napoletano. Due rapinatori seriali sono finiti in manette grazie al tempestivo intervento dei carabinieri del comando provinciale di Napoli mentre stavano per mettere a segno l’ennesimo colpo in una farmacia del Vomero. Si tratta di Francesco Finelli, 32 anni, e del suo complice Salvatore Mirabella di 33 anni.

Il Finelli è stato bloccato dalle forze dell’ordine nella farmacia “Astuni”, sita in via Piscicelli, dove aveva fatto irruzione armato di pistola e minacciato il titolare di dargli l’incasso della giornata. Colto in flagranza di reato, i militari lo hanno bloccato, disarmato e arrestato insieme al Mirabella che gli faceva da palo. Successivamente la pistola è risultata un arma scenica modificata.

Di fondamentale importanza è stata l’analisi delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza di altre farmacie rapinate grazie alle quali si è accertato che i due avevano rapinato numerose farmacie della zona. Inoltre nelle fasi dell’arresto i carabinieri sono stati coadiuvati anche dagli agenti del commissariato del Vomero.

Nelle ultime ore, sono stati 4 gli arresti effettuati dai militari dell’arma: 3 a Napoli e uno in provincia; lo ha dichiarato Antonio De Vita, comandante provinciale dei carabinieri, che ha espresso la sua soddisfazione per l’operato dei suoi uomini reso possibile anche grazie allo sforzo sinergico tra la polizia di Stato e le altre forze armate.

Lascia un commento

sette − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.