Fragole e limoni in cambio di rifiuti: ritorna “l’Isola ecologica del tesoro”

Dal primo giorno di primavera al 4 aprile fragole ‘Sabrina’ e limoni Igp di Sorrento in cambio di almeno 2chilogrammi di imballaggi

fragole limoniLa Cooperativa Sole di Parete (Ce), azienda leader in Italia per la produzione di fragole, e la Cooperativa Sorrentagri di Sorrento (Na), per il terzo anno consecutivo parteciperanno a ‘L’Isola Ecologica del Tesoro’.

Confermato, dunque, per il 2015 il binomio tra raccolta differenziata e prodotti del territorio, quali ‘tesori’ della Campania, come le fragole ‘Sabrina’, prodotte dalla Cooperativa Sole, che saranno abbinate ai limoni Igp di Sorrento della Cooperativa Sorrentagri, in regalo agli utenti che conferiranno almeno 2Kg di imballaggi, dal primo giorno di primavera al 4 aprile.

L’iniziativa  è promossa dai Comuni di Sorrento (Na), di Piano di Sorrento (Na) e da Penisolaverde, società pubblica incaricata della gestione dell’igiene urbana, in collaborazione con i consorzi nazionali per il riciclo dei diversi materiali: Comieco, Corepla, Cial, Ricrea, Coreve, Centro di Coordinamento Raee e Tetra Pak.

“Per la nostra azienda – dichiara Pietro Ciardiello, Direttore della Cooperativa Sole – è stato naturale proseguire questa collaborazione. Gli agricoltori sono i primi a presidiare il territorio e, infatti, l’impegno della Cooperativa Sole, in oltre 50 anni di attività, lo abbiamo sintetizzato così: la terra, l’uomo e il prodotto. D’altro canto, la salvaguardia ambientale è una sorta di filiera lunga, dove tutti sono egualmente responsabili, dal produttore al consumatore, nessuno escluso. Si tratta di un investimento per il futuro dei nostri territori, che dobbiamo tutelare anche con incentivi semplici ma importanti come questi.”

“Anche quest’anno – dice Giuseppe Oliva, Direttore della Cooperativa Sorrentagri – non abbiamo voluto far mancare il nostro contributo. L’iniziativa si è dimostrata utile e vincente per il nostro territorio e ci auguriamo che possa proseguire con sempre migliori risultati perché ci aiuta a migliorare la qualità della vita”.

E i risultati del progetto ‘L’Isola Ecologica del Tesoro’, che mira secondo gli indirizzi dei Comuni promotori ad andare verso un sistema europeo del “chi inquina paga”, sono di tutto rispetto. In totale, nel 2014 sono stati distribuiti premi per circa 10 mila euro, tra prodotti del territorio (olio extravergine della Penisola Sorrentina e fragole Sabrina) e buoni sconto per la spesa. La raccolta ha registrato quantitativi importanti: 30 tonnellate di carta e cartone; 25 di vetro; 18 di plastica, alluminio e acciaio, oltre 18 mila litri di olio esausto, oltre 5.000 apparecchiature elettriche ed elettroniche. Nel corso della manifestazione sono state anche premiate le scuole che hanno preso parte al progetto “scartiamola”, una gara tra le classi delle scuole comunali aderenti per raggiungere la maggior quantità di carta. Ed è stata consegnata, tra i cittadini più meritevoli, una bicicletta in alluminio riciclato, la “ricicletta”, messa in palio dal CIAL (Consorzio Imballaggi ALluminio).

Lascia un commento